Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.259,28
    +679,20 (+1,96%)
     
  • Nasdaq

    15.170,45
    +84,97 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    27.927,37
    -102,20 (-0,36%)
     
  • EUR/USD

    1,1284
    -0,0033 (-0,29%)
     
  • BTC-EUR

    43.614,99
    -153,13 (-0,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.267,63
    +7,47 (+0,59%)
     
  • HANG SENG

    23.349,38
    -417,31 (-1,76%)
     
  • S&P 500

    4.592,80
    +54,37 (+1,20%)
     

Sondaggio Bce vede crescita e inflazione più alte nei prossimi 2 anni

·1 minuto per la lettura
Sede Bce a Francoforte

FRANCOFORTE (Reuters) - La crescita economica e l'inflazione nella zona euro per l'anno in corso e per il 2022 potrebbero essere più alte di quanto inizialmente previsto, secondo quanto emerge dal Survey of professional forecaster pubblicato oggi dalla Bce.

L'inflazione, per la quale la Bce ha fissato un target al 2% questo mese, potrebbe toccare quota 1,9% nel 2021, oltre le precedenti previsioni di 1,6% pubblicate tre mesi fa, e raggiungere l'1,5% nel 2022, contro l'1,3% precedentemente atteso.

Benché l'aumento dell'inflazione nelle previsioni possa essere considerato positivo dalla prospettiva della Bce, che ha mancato il proprio target nel decennio passato, il nuovo sondaggio è in linea con le stime della banca, e non suggerisce particolari risvolti rispetto a quanto già previsto dalla Bce.

La proiezione dell'inflazione per il termine più lungo del 2026 è aumentata da 1,7% a 1,8%.

Per quel che riguarda la crescita, il sondaggio ora vede il Pil espandersi del 4,7% quest'anno e del 4,6% nel 2022, in miglioramento rispetto alle precedenti stime, ma anche in questo caso in linea con le ultime stime della Bce stessa.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli