Italia markets open in 5 hours 41 minutes
  • Dow Jones

    33.821,30
    -256,33 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    13.786,27
    -128,50 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.644,36
    -456,02 (-1,57%)
     
  • EUR/USD

    1,2035
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    46.214,23
    -145,89 (-0,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.273,98
    +39,57 (+3,21%)
     
  • HANG SENG

    29.135,73
    0,00 (0,00%)
     
  • S&P 500

    4.134,94
    -28,32 (-0,68%)
     

Sostenibilità, Paparella (RemTech): "Rigenerazione è un driver di sviluppo"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

"Stiamo sviluppando un nuovo paradigma che guardi ai valori della sostenibilità e del benessere. Il risanamento e la rigenerazione possono e devono rappresentare un vero e proprio driver per l'avvio di nuovi modelli per lo sviluppo sostenibile, che può essere attivato attraverso conoscenze amministrative, scientifiche e tecnologiche e competenze condivise, nell'ambito di una collaborazione ampia e consapevole tra il sistema istituzionale ed il comparto industriale e quindi dietro quel rapporto sempre attuale del rapporto pubblico-privato". Così Silvia Paparella, general manager RemTech Expo, oggi in occasione della riunione del comitato scientifico di RemTech Expo.

Durante la riunione sono emerse numerose proposte, dai vari componenti del comitato scientifico. Tra i presenti, Fabrizio Curcio, capo dipartimento della Protezione Civile, per il quale "Rem Tech è una realtà importante nei settori nevralgici della protezione civile, delle ricostruzioni e della prevenzione. In occasione dell’ultima edizione abbiamo lanciato l’idea della Carta delle ricostruzioni, passaggio importante verso una nuova normativa nel campo delle ricostruzioni dei territori colpiti da grandi emergenze. Portare avanti tali progetti perfettamente integrabili con le attività di gestione dell’emergenza è fondamentale e rappresenta il lavoro del Comitato scientifico di oggi".

"Il Dipartimento della Protezione civile - aggiunge Curcio - darà il maggior contributo possibile in termini di scambio di esperienze, innovazione e know how con un atteggiamento anche di massimo ascolto e di apertura agli stimoli che arriveranno dal vasto mondo rappresentato dal Rem Tech".

A ricordare i frutti della collaborazione, il generale di brigata Giuseppe Vadalà, Commissario Straordinario del Governo per la bonifica e le discariche abusive. "Al quarto anno di intensissima collaborazione con l'hub tecnologico di RemTech di Ferrara sono state sviluppate insieme ai diversi partner della comunità approfondimenti, analisi e possibilità nel settore di comune interesse del risanamento ambientale e della sostenibilità, lungo l'asse del raccordo pubblico privato nella trasparenza delle azioni".

"In questo senso - aggiunge - la figura del Commissario o dei Commissari di Governo non deve essere percepita e non deve essere figura funzionale di straordinarietà di intervento ma invece figura ordinaria di capacità d'intervento operativo accanto alle amministrazioni centrali e territoriali e quindi un braccio operativo forte e efficiente della macchina amministrativa statale e regionale cioè di prossimità verso i territori con il fine di fare, fare bene e fare presto".