Italia markets open in 2 hours 46 minutes
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,15 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.857,85
    +309,85 (+1,12%)
     
  • EUR/USD

    1,1783
    +0,0012 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    32.476,14
    +3.196,87 (+10,92%)
     
  • CMC Crypto 200

    914,53
    +120,80 (+15,22%)
     
  • HANG SENG

    26.521,41
    -800,57 (-2,93%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     

Sotto la guida di Milrem Robotics, il consorzio iMUGS dimostra capacità di creazione di team composti da sistemi con e senza equipaggio

·4 minuto per la lettura

TALLIN, Estonia, June 30, 2021--(BUSINESS WIRE)--Il consorzio che sta portando avanti iMUGS, un progetto da 32,6 milioni di euro finalizzato allo sviluppo dello standard europeo per un sistema terrestre senza equipaggio (UGS, unmanned ground system), ha dimostrato i risultati della prima fase del progetto – lo spiegamento di sistemi senza equipaggio sul campo di battaglia e il loro inserimento in team che includono veicoli e unità con equipaggio. La dimostrazione è stata diretta dal coordinatore del consorzio, Milrem Robotics, leader europeo nello sviluppo di sistemi autonomi e robotici.

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20210630005051/it/

The consortium behind iMUGS, a 32,6 MEUR project with the aim of developing the European standard unmanned ground system (UGS), demonstrated the results of the first phase of the project – deploying unmanned systems to the battlefield and teaming them with manned units and vehicles. The demonstration was spearheaded by the coordinator of the consortium, Europe’s leading developer of robotics and autonomous systems Milrem Robotics. Altogether two scenarios were played out in cooperation with the Estonian Defence Forces. (Photo: Business Wire)

Nell’ambito del progetto iMUGS (integrated Modular Unmanned Ground System) sarà sviluppata un’architettura modulare, sicura contro gli attacchi informatici e scalabile per sistemi ibridi con e senza equipaggio, al fine di standardizzare un ecosistema a livello europeo per piattaforme aeree e terrestri, apparecchiature di comando, controllo e comunicazioni, sensori, carico utile e algoritmi. I problemi operativi a cui ciò permetterà di far fronte sono molteplici – perfezionamento dell’interoperabilità, aumento della "consapevolezza situazionale" e maggiore velocità al momento di prendere le decisioni.

Il sistema utilizzerà un attuale veicolo terrestre senza equipaggio, THeMIS di Milrem Robotics, e vari specifici carichi utili.

"L’obiettivo principale del progetto iMUGS è l’integrazione di sistemi robotici con l’attuale tecnologia dei sistemi con equipaggio nelle forze di difesa europee per aggiungere una nuova capacità che superi quelle dei nostri avversari", spiega Kuldar Väärsi, Ceo di Milrem Robotics, il quale osserva che il progetto iMUGS contribuirà all’autonomia strategica dell’Unione Europea e rafforzerà la cooperazione fra gli stati membri.

Durante la prima dimostrazione, i partner del consorzio hanno mostrato come il THeMIS possa essere spiegato nel campo di battaglia utilizzando veicoli di trasporto truppe (APC, Armoured Personnel Carriers) inseriti in un team di sistemi a pilotaggio remoto. La specifica tecnologia impiegata è stata quella dell’APC Boxer di Krauss-Maffei Wegmann (KMW) insieme a un drone vincolato di Acecore Technologies. Nello scenario era incluso anche un drone multirotore di Atlas Dynamics.

Nel complesso, sono stati presentati due scenari in cooperazione con le forze della Difesa estone.

Nel primo scenario il THeMIS, integrato con il drone vincolato di Acecore, è stato fatto funzionare in modalità BLOS (Beyond the Line of Sight, oltre la linea visiva) dai soldati e utilizzato per rilevare e prendere di mira una posizione nemica. Una volta individuato il bersaglio, è stato ordinato di aprire il fuoco indiretto e dopo l’azione è stata condotta una revisione utilizzando le immagini riprese dal drone.

Lo scopo del secondo scenario era quello di estrarre una vittima da un veicolo coinvolto in uno scontro e successivamente recuperare il veicolo stesso. Entrambe le azioni sono state eseguite con il veicolo terrestre a guida remota (UGV, unmanned ground vehicle) THeMIS mentre il Boxer rimorchiava l’UGV nell’area della missione e il drone di Atlas forniva sorveglianza dall’alto e consapevolezza situazionale.

"La dimostrazione ha confermato che disponiamo delle capacità di interazione sia fra sistemi con e senza equipaggio sia fra hardware e software, sotto controllo", commenta Thomas Reining, Project Manager iMUGS presso Krauss-Maffei Wegmann.

I requisiti che devono essere soddisfatti dall’UGS standardizzato sono stati specificati da sette stati membri dell’UE: Estonia, leader del progetto, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Lettonia e Spagna.

"Tutte le nazioni partecipanti hanno mostrato grande interesse nel contribuire allo sviluppo dell’UGS europeo", conclude Martin Jõesaar, funzionario responsabile del progetto iMUGS presso il Centro estone per investimenti nella Difesa. "I vari paesi sanno che devono crescere di pari passo con il settore per integrare questo tipo di nuova tecnologia rapidamente e guidarlo verso le soluzioni migliori".

Il progetto iMUGS è un’iniziativa di cooperazione fra 13 parti: Milrem Robotics (coordinatore del progetto), Talgen Cybersecurity, Safran Electronics & Defense, NEXTER Systems, Krauss-Maffei Wegmann, Diehl Defence, Bittium, Insta DefSec, (Un)Manned, dotOcean, Latvijas Mobilais Telefons, GMV Aerospace and Defence e l’Accademia militare reale del Belgio.

Il Demo 1 Scenario 1 si può guardare qui - https://youtu.be/wAQHPdmm48M

Il Demo 1 Scenario 2 si può guardare qui - https://youtu.be/2vobuDOcfDA

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Vedi la versione originale su businesswire.com: https://www.businesswire.com/news/home/20210630005051/it/

Contacts

Gert Hankewitz
Milrem Robotics
Gert.hankewitz@milrem.com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli