Italia Markets closed

SP: Pil Italia +0,4% nel 2020, benefici limitati per famiglie

Bos

Milano, 15 gen. (askanews) - Nel 2020, il Pil italiano raddoppierà il proprio tasso di crescita al +0,4% rispetto al +0,2% del 2019, con "un beneficio solo limitato per le famiglie in termini di reddito". Lo ha detto Sylvain Broyer, capo economista per l'area Emea di S&P, durante la conferenza stampa annuale a Milano della società di rating.

"La nostra previsione di un +0,4% non è poi molto diversa dal +0,6% previsto dal governo. A nostro parere nel corso dell'anno dovremmo assistere alla fine del ciclo di riduzione delle scorte che vanno a pesare sul Pil, ma la domanda interna rimarra' resiliente e i consumi cresceranno nel 2020 dello 0,4%, lo stesso ritmo del 2019", ha aggiunto.

Broyer ha poi detto che nel 2020 il calo della disoccupazione in Italia dovrebbe arrestarsi e restare "attorno al 10%". Roberto Panichi, senior director corporate ratings di S&P, ha spiegato che il rallentamento dell'Italia è dovuto soprattutto al rallentamento del commercio globale, che penalizza la domanda esterna.

Per l'intera eurozona, S&P prevede un incremento del Pil dell'1% quest'anno e dell'1,2% l'anno prossimo. Oltre che in Italia, è prevista bassa crescita anche in Germania (+0,5% nel 2020 e +1% nel 2021), mentre si attende la conferma di ritmi un poco più sostenuti per Francia (+1,3% sia nel 2020 che nel 2021) e Spagna (+1,7% e +1,6%).