Italia Markets open in 34 mins
  • Dow Jones

    33.945,58
    +68,61 (+0,20%)
     
  • Nasdaq

    14.253,27
    +111,79 (+0,79%)
     
  • Nikkei 225

    28.874,89
    -9,24 (-0,03%)
     
  • EUR/USD

    1,1929
    -0,0014 (-0,1193%)
     
  • BTC-EUR

    28.666,92
    +971,32 (+3,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    820,98
    +26,65 (+3,36%)
     
  • HANG SENG

    28.731,86
    +422,10 (+1,49%)
     
  • S&P 500

    4.246,44
    +21,65 (+0,51%)
     

Space economy, siglato accordo Thales Alenia e Politecnico Milano

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 31 mag. (askanews) - Thales Alenia Space, joint venture tra Thales 67% e Leonardo 33%, e Politecnico di Milano hanno siglato un accordo di collaborazione per attività tecnico-scientifiche e formative che rientra perfettamente nel quadro nazionale della Space Economy. Attraverso questo accordo che i promotori definiscono "di grande impatto scientifico", siglato Alenia Space Italia e Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano, è stato attivato "un progetto di collaborazione strategica di lunga durata su temi di frontiera. Ricerca, innovazione e formazione saranno strettamente legate al contesto economico e produttivo, nel quale lo Spazio, attraverso una sinergia tra università e imprese, diventa elemento strategico anche per il territorio, ampliando così le iniziative già in sviluppo a livello del Cluster Tecnologico Nazionale dell'Aerospazio e del Lombardia Aerospace Cluster", si legge in un comunicato.

"L'accordo di collaborazione siglato oggi - ha dichiarato Massimo Claudio Comparini - sottolinea la centralità del collegamento con il mondo dell'innovazione e della ricerca e sviluppo nella strategia aziendale di Thales Alenia Space che, nel mondo delle tecnologie e delle infrastrutture spaziali, si pone al centro di una rete di Università, centri di ricerca e della filiera di imprese per lo sviluppo del comparto spaziale del paese. Dobbiamo lavorare insieme con l'obiettivo di capitalizzare l'alto livello di preparazione dei nostri giovani e di favorire la crescita occupazionale in un settore" con "grandissime potenzialità nello sviluppo della nuova economia dello spazio".

"La New Space Economy - ha affermato Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano - porta con sé sfide tecnologiche senza precedenti. Insieme alla transizione energetica e a quella digitale, rappresenta una piattaforma di sviluppo sostenibile su scala globale. Per questo il Politecnico, che già vanta una posizione scientifica di rilievo in molti ambiti delle scienze e delle tecnologie spaziali, intende giocare un ruolo di primo piano".

In particolare Thales Alenia Space e Politecnico stringeranno collaborazioni di carattere prettamente scientifico mirate alla ricerca di base, alla partecipazione a bandi nazionali e internazionali per raggiungere obiettivi tecnico-ingegneristici all'avanguardia, dallo sviluppo di capitale umano altamente qualificato attraverso l'attivazione di percorsi dottorali e iniziative didattiche curricolari. I settori di interesse raccoglieranno le sfide lanciate dalla Space Economy, a cominciare dalla valorizzazione di nuove applicazioni e servizi Space-based, alla progettazione e implementazione di costellazioni di satelliti, all'Internet satellitare, alla logistica e operazioni spaziali (satelliti manutentori), con particolare attenzione alle nuove tecnologie satellitari e quantistiche. Specifiche collaborazioni sono già state attivate nel campo della robotica industriale, dell'automazione e della trasformazione digitale delle fabbriche, come pure nei settori dell'assemblaggio, integrazione e testing dei satelliti, nei programmi di colonizzazione del sistema solare (Luna e Marte) e nelle QuantumTecnologies. Infine, dal 2020 è stato attivato presso il Politecnico un Osservatorio sulla Space Economy, del quale Thales Alenia Space è partner fondatore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli