Italia Markets closed

Spazio: l'8 dicembre si potrà vedere la prima cometa interstellare


Nel mese di dicembre farà capolino la prima cometa di Natale interspaziale: la 2l/Borisov. La cometa, scoperta il 30 agosto 2019 dall'astrofilo ucraino Hennadij Borisov, è il secondo oggetto proveniente dallo spazio interstellare di cui siamo finora a conoscenza dopo Oumuama. Raggiungerà il punto di massima vicinanza al Sole il prossimo 8 dicembre, ma in realtà è già visibile. Dalle immagini dell'Osservatorio Keck nelle Hawaii, infatti, si nota la sua gigantesca coda bianca lunga ben 160mila chilometri. Ma gli esperti sperano di scattare nuove immagini più nitide man mano che si avvicina al Sole.


GUARDA IL VIDEO: Cronache dallo spazio: il cibo internazionale è davvero... “spaziale”


Sempre nel cielo di dicembre, oltre alla 2l/Borisov, si potrà anche osservare la Stazione Spaziale Internazionale tra l’8 ed il 9 dicembre con a bordo Luca Parmitano. Nella notte tra 13 ed 14 dicembre, poi, ci sarà il picco delle meteore invernali - che tuttavia non risulterà totalmente visibile a causa della luce della Luna per il passaggio delle Gemenidi. Infine, la notte del 21 ci saranno le Ursidi con le loro 10 meteore all'ora e l'ultima eclissi solare il prossimo 26 dicembre.


GUARDA IL VIDEO: Luca Parmitano risponde: quali piante crescono nello spazio?