Italia Markets closed

Spi-Cgil: pensionati generosi, in 6 milioni aiutano le famiglie -2-

Vis

Roma, 9 nov. (askanews) - La rivalutazione delle pensioni rispetto al costo della vita dovrebbe essere sempre al 100% tranne per quelle più alte per il 42% dei pensionati, al 100% solo per quelle più basse per il 25% e tutte al 100% per il 23%. Sono poi 3 milioni i pensionati che hanno in famiglia e a proprio carico una persona non autosufficiente. Il 92% ritiene che le risposte fornite dal sistema pubblico al tema della non autosufficienza non siano assolutamente adeguate. L'84% pensa inoltre che di questo debba farsi carico la fiscalità generale.

L'80% ritiene inoltre che la risposta da dare ai bisogni assistenziali e sanitari di una persona non autosufficiente debba consistere in un mix di trasferimenti monetari e di servizi, il 14% in servizi qualificati e diffusi e il 2,5% solo in trasferimenti monetari. "I pensionati italiani hanno ottenuto poco da questo governo - dichiara il segretario generale dello Spi-Cgil, Ivan Pedretti - è come se fossero invisibili, anche se rappresentano ormai un terzo del Paese. Per questo il 16 novembre con Fnp-Cisl e Uilp-Uil torniamo in piazza a Roma al Circo Massimo per chiedere di fare di più, di rivalutare le pensioni, di dare la 14esima a chi ne ha più bisogno, di abbassare le tasse e di arrivare alla definizione di una legge nazionale sulla non autosufficienza".