Italia markets close in 1 hour 38 minutes
  • FTSE MIB

    24.473,43
    +32,55 (+0,13%)
     
  • Dow Jones

    33.780,82
    -68,64 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    11.040,48
    -9,02 (-0,08%)
     
  • Nikkei 225

    28.027,84
    -134,99 (-0,48%)
     
  • Petrolio

    79,03
    +1,79 (+2,32%)
     
  • BTC-EUR

    15.900,20
    +69,62 (+0,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    388,48
    -0,25 (-0,06%)
     
  • Oro

    1.765,40
    +10,10 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,0346
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.958,99
    -4,95 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.204,68
    +906,74 (+5,24%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.942,66
    +7,15 (+0,18%)
     
  • EUR/GBP

    0,8639
    -0,0005 (-0,06%)
     
  • EUR/CHF

    0,9853
    +0,0040 (+0,41%)
     
  • EUR/CAD

    1,4001
    +0,0052 (+0,37%)
     

Stampe contraffatte con ampio margine di lucro vendute da sei torinesi allontanati dal Questore

Tentata truffa ai Comic Games
Tentata truffa ai Comic Games

Furbetti ai Comic Games provano a truffare i visitatori con fumetti falsi ma sono stati scoperti. Stampe contraffatte con ampio margine di lucro vendute da sei torinesi allontanati da una disposizione della Questura. Le stampe di fumetti contraffate erano state messe in vendita a “Vicenza Comics & Games 2022”, poco fuori la relativa in fiera che attira moltissimi appassionati, dai bambini agli adulti.

Provano a truffare i visitatori con fumetti falsi

Il Giornale di Vicenza spiega che nei confronti di sei torinesi è stato emesso il foglio di via. Ma cosa era accaduto? Che i sei truffatori erano in azione fuori dai padiglioni quando sono stati scoperti da una pattuglia delle Volanti della polizia. Un controllo occasionale ha permesso agli agenti di verificare come all’esterno dei padiglioni della fiera si stessero vendendo dei fumetti di gran pregio apparente ma contraffatti.

Identificazione e foglio di via triennale

I poliziotti hanno quindi proceduto all’identificazione dei sospettati intenti a “compiere delle truffe con la vendita di stampe contraffatte a giovani appassionati di fumetti, resi convinti della originalità delle stesse”. L’evento ha richiamato moltissimi visitatori e, di conseguenza, non pochi malintenzionati con finalità di lucro illegale. I truffatori erano tutti provenienti da Torino ed avevano precedenti penali e di polizia: a quel punto il questore di Vicenza, Paolo Sartori ha deciso di “emettere altrettanti fogli di via obbligatori con divieto di ritorno nel Comune per la durata di 3 anni, al fine di evitare la possibilità ai sei di perpetrare truffe sul Vicentino”.