Italia Markets open in 8 hrs 15 mins

Stavolta è Piazza Affari nettamente la migliore

Giancarlo Marcotti
 

Insomma ecco la seduta che non t’aspetti, la nostra Borsa ha sovraperformato nettamente le “concorrenti” europee, Londra (-0,1%), Parigi (+0,1%) e Francoforte (-0,1%) non si sono distaccate molto dalla parità, mentre l’indice di riferimento della Borsa italiana ha guadagnato due terzi di punto percentuale.

Abbiamo assistito ad una certa rotazione settoriale, oggi in calo gli industriali, mentre si sono riscattate le utilities, positivo anche il comparto bancario pur non brillando.

Sul gradino più alto del podio del Ftse Mib (+0,67%) troviamo oggi Amplifon (+3,08%), alle sue spalle Juventus (+2,32%), in attesa dell’esordio in Champion’s League, e Nexi (+2,14%).

A seguire Hera (+2,13%), che termina la seduta con il terzo miglior fixing di sempre, ha preceduto il colosso Enel (+2,04%) di nuovo nei pressi del proprio massimo storico.

Massimo storico sfiorato soprattutto da Poste Italiane (+1,86%). Da segnalare l’immediato recupero di Stmicroelectronics (+1,66%) nonostante oggi le cose non vadano troppo bene al Nasdaq.

Bene Recordati (+1,54%) e nessun contraccolpo per le dimissioni (ampiamente scontate dal mercato) dell’AD di Atlantia (+1,54%).

Sul fondo precipita Moncler (-7,00%), il motivo? Vi sembrerà impossibile, ma le vendite sono da mettere in connessione con i disordini ad Hong Kong, una piazza importante per il fatturato dell'azienda dei famosi piumini.

Lasciano sul terreno oltre un punto percentuale anche Prysmian (-2,97%), Leonardo (-1,55%) e Tenaris (-1,45%).

Al momento viaggiano sotto la linea della parità i tre principali indici della Borsa americana.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro          

Sei un appassionato di trading?

Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Autore: Giancarlo Marcotti Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online