Italia markets open in 8 hours 26 minutes
  • Dow Jones

    33.800,60
    +297,00 (+0,89%)
     
  • Nasdaq

    13.900,19
    +70,89 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    29.768,06
    +59,06 (+0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,1902
    -0,0018 (-0,15%)
     
  • BTC-EUR

    50.531,63
    +440,26 (+0,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,89
    +8,35 (+0,68%)
     
  • HANG SENG

    28.698,80
    -309,30 (-1,07%)
     
  • S&P 500

    4.128,80
    +31,63 (+0,77%)
     

Stellantis presenta i conti 2020 e propone dividendo da un miliardo per gli azionisti

Antonio Cardarelli
·3 minuto per la lettura
Stellantis presenta i conti 2020 e propone dividendo da un miliardo per gli azionisti
Stellantis presenta i conti 2020 e propone dividendo da un miliardo per gli azionisti

Avvio positivo per i listini europei. A Milano parte bene il titolo Stellantis (+2,8%) dopo la presentazione dei conti 2020. Il ceo Carlos Tavares: “Unione di due gruppi sani e forti”

Partenza positiva per le Borse europee, sulla scia della fiducia per la ripresa economica, con Milano che apre con rialzi sopra il punto percentuale. Bene anche Francoforte (+0,9%) e Parigi (+0,8%) mentre Londra sfiora, in apertura, un rialzo dell’1,2%.

I CONTI DI STELLANTIS

Poco prima dell’apertura delle Borse Stellantis, la holding nata dalla fusione di Fca e Psa, ha presentato i risultati del 2020. Per Fca l’anno si è chiuso con un risultato netto in pareggio e ricavi in calo del 20% a 86,6 miliardi di euro. Psa ha registrato un utile netto di gruppo di 2,2 miliardi di euro e ricavi pari a 60,7 miliardi, in calo del 18,7% rispetto al 2019. Il cda di Stellantis ha approvato la distribuzione di un dividendo di un miliardo di euro agli azionisti. La cedola era prevista dall'Amendment al Combination Agreement di settembre 2020. La proposta del cda sara' sottoposta all'approvazione da parte dell'assemblea del 15 aprile 2021.

TITOLO IN RIALZO IN AVVIO

“Questi risultati dimostrano la solidità finanziaria di Stellantis, che nasce dall'unione di due Gruppi sani e forti. Stellantis debutta posizionandosi in alto ed è pienamente concentrata sul raggiungimento delle sinergie preannunciate', ha dichiarato Carlos Tavares, ceo di Stellantis, commentando i risultati 2020 di Fca e Psa. In avvio di seduta Stellantis ha aperto gli scambi con un rialzo di poco inferiore al 3%.

WALL STREET: FUTURES POSITIVI

Nella mattinata europea tornano in positivo i future di Wall Street dopo una giornata, quella di ieri, segnata dalle perdite. A guidare i cali è stato il listino tecnologico Nasdaq (-1,63%), seguito dall’S&P 500 (-0,81%) e dal Dow Jones (-0,46%). Protagonista a Wall Street la volatilità, che sta caratterizzando anche gli scambi sulle altre Borse mondiali. Nel frattempo gli Stati Uniti proseguono sulla strada della vaccinazione di massa con l’annuncio dell’accordo tra Merck & Co e Johnson & Johnson. L’obiettivo è raddoppiare le dosi disponibili per completare la vaccinazione entro maggio.

MERCATI ASIATICI TONICI

Nonostante un indice Pmi cinese in calo (51,5 punti a febbraio), le Borse asiatiche brindano con sostanziosi rialzi, sostenute dalla frenata dei rendimenti del T-Bond (1,4%) e dallo stimolo finanziario americano che avrà ripercussioni sull’economia globale. Shanghai chiude a +1,95%, sostenuta anche dall’impegno del presidente cinese Xi Jinping verso il raggiungimento di un’economia a emissioni zero entro il 2060. Vola anche Hong Kong (+2,5% a poco dalla chiusura) mentre l’indice Nikkei 225 di Tokyo chiude in rialzo dello 0,51%.

I DATI MACRO DI OGGI

Sul fronte macro, arriveranno gli indicatori Pmi dell'Eurozona, composito e servizi e, nel pomeriggio, l'Ism non manifatturiero e composito dagli Usa oltre al dato sul Pil italiano. Occhi puntati però soprattutto sul dato Adp sull'occupazione nel settore privato, che anticipa i numeri sulla disoccupazione, mentre in serata qualche indicazione sulla politica monetaria e sulla visione dell'economia potrà arrivare dal Beige Book della Fed.

PETROLIO IN RIALZO IN ATTESA DELL’OPEC+

Sul fronte materie prime, petrolio in leggera salita in attesa della riunione dei paesi produttori in programma domani. Il Wti segna +0,12% (59,8 dollari al barile) mentre il Brent scambia a 62,8 dollari al barile (+0,18%). Oro in calo a 1.730 dollari, mentre lo spread Btp/Bund è in lieve rialzo a 103 punti base (ieri il Mef ha emesso un green bond con scadenza 25 anni). Bitcoin in leggero rialzo a 49.733 dollari.