Italia markets close in 1 hour 24 minutes
  • FTSE MIB

    24.604,40
    -17,32 (-0,07%)
     
  • Dow Jones

    34.144,90
    -284,98 (-0,83%)
     
  • Nasdaq

    11.356,40
    -105,09 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    27.820,40
    +42,50 (+0,15%)
     
  • Petrolio

    81,28
    +1,30 (+1,63%)
     
  • BTC-EUR

    16.303,66
    +13,13 (+0,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    406,23
    -4,99 (-1,21%)
     
  • Oro

    1.797,80
    -11,80 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0524
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • S&P 500

    4.033,60
    -38,10 (-0,94%)
     
  • HANG SENG

    19.518,29
    +842,94 (+4,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.960,97
    -16,93 (-0,43%)
     
  • EUR/GBP

    0,8622
    +0,0050 (+0,58%)
     
  • EUR/CHF

    0,9893
    +0,0025 (+0,26%)
     
  • EUR/CAD

    1,4191
    +0,0006 (+0,04%)
     

Stellantis sospende annunci a pagamento su Twitter dopo arrivo Musk

Il logo di Stellantis su un edificio dell'azienda a Velizy-Villacoublay, vicino a Parigi

DETROIT/WASHINGTON (Reuters) - Stellantis ha annunciato ieri che sospenderà tutti i post pubblicitari a pagamento su Twitter in attesa di vedere come sarà la piattaforma sotto la guida del suo nuovo proprietario Elon Musk.

"Stiamo sospendendo i post pubblicitari a pagamento finché non avremo una comprensione più chiara sul futuro della piattaforma sotto la sua nuova guida", ha detto la casa automobilistica a proposito di Twitter in una dichiarazione a Reuters.

Stellantis è nata dalla fusione di Fiat Chrysler e di Peugeot PSA.

Musk ha detto che Twitter ha subito un calo "massiccio" delle entrate da quando ha preso il controllo 10 giorni fa.

Twitter non ha ancora risposto a una richiesta di commento.

Stellantis è l'ultima di una serie di importanti società che hanno interrotto la pubblicità su Twitter, inclusa United Airlines, General Mills, la casa automobilistica di lusso Audi of America e General Motors Co .

Gilead Sciences ha detto ieri mattina che la società e la sua controllata Kite stavano "mettendo in pausa la pubblicità" su Twitter.

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Francesca Piscioneri)