Italia markets open in 3 hours 6 minutes
  • Dow Jones

    31.961,86
    +424,51 (+1,35%)
     
  • Nasdaq

    13.597,97
    +132,77 (+0,99%)
     
  • Nikkei 225

    30.128,54
    +456,84 (+1,54%)
     
  • EUR/USD

    1,2180
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    41.122,19
    -894,07 (-2,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    998,51
    -16,41 (-1,62%)
     
  • HANG SENG

    30.356,40
    +638,16 (+2,15%)
     
  • S&P 500

    3.925,43
    +44,06 (+1,14%)
     

Sterlina sui massimi da tre anni spinta dal successo della campagna vaccinale in UK

Antonio Cardarelli
·2 minuto per la lettura
Sterlina sui massimi da tre anni spinta dal successo della campagna vaccinale in UK
Sterlina sui massimi da tre anni spinta dal successo della campagna vaccinale in UK

Nonostante la diffusione della variante inglese, più contagiosa rispetto alle altre, la sterlina britannica prosegue il rally nei confronti del dollaro e dell’euro

Diffusione della variante più contagiosa e ripresa economica rallentata non sembrano preoccupare la sterlina britannica, che ha raggiunto i massimi degli ultimi tre anni nei confronti del dollaro americano e dell’euro. La valuta britannica, infatti, ha toccato quota 1,4 dollari, mentre il cambio euro/sterlina si attesta a 0,867. Dallo scorso 24 dicembre, giorno del raggiungimento dell’accordo per la Brexit, la sterlina è cresciuta del 3,7% rispetto al dollaro e del 4,1% rispetto all’euro.

CONTAGI IN CRESCITA

Il Regno Unito è uno degli stati più colpiti al mondo dal Covid-19, anche a causa della maggiore contagiosità della variante ribattezzata “inglese”. Con una popolazione simile a quella italiana (66 milioni contro 60), i casi registrati finora sono stati 4 milioni con 120mila morti, mentre in Italia sono rispettivamente 2,7 milioni e 95.540. Ma il governo guidato da Boris Johnson è partito per primo nella campagna vaccinale, avviata lo scorso 8 dicembre. E i risultati cominciano a vedersi, principalmente con l’abbassamento del tasso di mortalità tra le persone anziane.

SUCCESSO DELLA CAMPAGNA VACCINALE

Questo dato sembra aver riportato fiducia nell’economia britannica, che soffre ovviamente gli effetti della Brexit (come per esempio la perdita del primato della Borsa di Londra), anche se i dubbi sulle prospettive economiche del paese sono ancora tutti da sciogliere. Tuttavia, secondo gli analisti l’andamento positivo della campagna di vaccinazione allontana il ricorso a tassi negativi da parte della Banca centrale inglese.

L’ANALISI DI MPS CAPITAL SERVICES

Secondo gli economisti di banca Mps Capital Services, per comprendere meglio l’apprezzamento della sterlina c'è da considerare anche la debolezza del dollaro in questi giorni. Il biglietto verde, infatti, è penalizzato "probabilmente dai rumor sul piano infrastrutturale Usa da 3mila miliardi di dollari indicato dal Washington Post da aggiungere al piano fiscale da 1.900 miliardi. Il cambio euro-dollaro, si legge nella nota 'Daily market strategy' redatta dal pool di economisti della banca senese, complice anche una certa tonicità dell'euro dopo i verbali Bce, è tornato così a scambiare sopra 1,21, con il livello di resistenza situato a 1,2285”.