Italia markets open in 6 hours 21 minutes
  • Dow Jones

    34.639,79
    +617,75 (+1,82%)
     
  • Nasdaq

    15.381,32
    +127,27 (+0,83%)
     
  • Nikkei 225

    27.794,26
    +40,89 (+0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1301
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    50.092,63
    -886,05 (-1,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.441,46
    +2,58 (+0,18%)
     
  • HANG SENG

    23.675,26
    -113,67 (-0,48%)
     
  • S&P 500

    4.577,10
    +64,06 (+1,42%)
     

Sticchi Damiani (Aci): "Subito innovare parco auto circolante"

·1 minuto per la lettura

"Abbiamo bisogno di innovare immediatamente il parco auto circolante che è il più vecchio d'Europa". Così Angelo Sticchi Damiani, presidente Aci, nel suo intervento al convegno 'Wave, la mobilità nella città sostenibile', in programma oggi e domani alla Lanterna di Fuksas a Roma.

"Quali sono le cose che possono produrre effetti positivi nel minor tempo possibile? Sappiamo tutti che ci sarà questo percorso, che sarà più o meno lungo, verso l'auto elettrica che oggi è considerata sostanzialmente una city car per diventare un’auto che può assolvere a tutte le necessità di una famiglia media italiana: quindi maggiore autonomia, maggiore presenza di colonnine lungo le strade a lunga percorrenza perché possa essere usata nel medio e lungo raggio. E' un grande sforzo, ci vorranno molte risorse", premette.

"Questo dell'automotive è un settore importante e parlare di transizione significa avere una sostenibilità dal punto di vista economico e sociale, è fondamentale - continua - Per cui mentre c'è questa transizione verso l’elettrico dobbiamo decidere oggi cosa fare subito per cercare di avere dei vantaggi immediati. Noi abbiamo bisogno di innovare immediatamente il parco circolante che è il più vecchio d'Europa. Probabilmente bisognerà aumentare ancora gli incentivi e non sarebbe sbagliato inserire anche gli Euro 5. È il momento per osare di più, la strada è giusta".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli