Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,53 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.912,44
    +151,39 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    13.128,05
    +80,87 (+0,62%)
     
  • Nikkei 225

    28.871,78
    +324,80 (+1,14%)
     
  • Petrolio

    88,86
    -3,23 (-3,51%)
     
  • BTC-EUR

    23.695,86
    -421,53 (-1,75%)
     
  • CMC Crypto 200

    572,14
    -18,62 (-3,15%)
     
  • Oro

    1.795,30
    -20,20 (-1,11%)
     
  • EUR/USD

    1,0167
    -0,0091 (-0,88%)
     
  • S&P 500

    4.297,14
    +16,99 (+0,40%)
     
  • HANG SENG

    20.040,86
    -134,76 (-0,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.789,62
    +12,81 (+0,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8431
    -0,0026 (-0,31%)
     
  • EUR/CHF

    0,9621
    -0,0034 (-0,35%)
     
  • EUR/CAD

    1,3117
    +0,0016 (+0,12%)
     

Stipendio fisso, ferie e permessi, ma nessuno lo vuole: lo strano caso del comune mantovano

bozzolo
bozzolo

Posto fisso, stipendio da 1800 euro con ferie e permessi, ma da un anno al concorso per diventare il nuovo responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Bozzolo (Mantova) non si presenta nessuno.

Posto fisso in comune, ma nessuno si presenta al concorso

Stipendio da 1844 euro lordi, tempo indeterminato con ferie e permessi e poche ore di lavoro: il comune di Bozzolo (Mantova) offre l’agognato posto fisso, ma da un anno nessuno si presenta al concorso.

La posizione come responsabile dell’ufficio tecnico (settore lavori pubblici, Suap, ambiente, urbanistica, manutenzioni) non sarà il più entusiasmante dei lavori, ma è altrettanto strano come nell’ultimo anno si sia iscritta solamente una candidata che in seguito ha deciso di rinunciarvi.

Un anno senza responsabile

Evidentemente il ruolo sembra non interessare, nonostante l’allettante compenso. Nel settembre 2021 il concorso era andato a vuoto, e così il comune di Bozzolo ha deciso di posticipare la scadenza della presentazione della domanda.

Il risultato però non è cambiato: solo 4 domande sul tavolo, di cui un candidato senza requisiti, due assenti durante la prova scritta e un altro candidato che ha deciso di consegnare il foglio d’esame in bianco. E dopo un anno la situazione è rimasta immutata.

Sono cambiati i tempi

Alla luce di questa situazione sorge spontanea la domanda “Com’è possibile?“. Nell’ottica di una condizione lavorativa precaria, dove l’Italia registra gli stipendi più bassi d’Europa e dove i diritti dei lavoratori sono ignorati, com’è possibile che ancora ci sia qualcuno che rifiuta queste occasioni d’oro?

Una possibile risposta ha provato a darla il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio alla Provincia di Cremona:Evidentemente sono cambiati i tempi, e il posto pubblico al momento è meno allettante. Come amministrazione abbiamo messo in campo ogni energia per portare a termine questo concorso. Adesso ci muoveremo diversamente, per andare a colmare la lacuna d’organico”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli