Italia Markets closed

STM in lieve rialzo. Impatto Huawei molto basso: buy reiterato

Davide Pantaleo
 

Il rimbalzo portato avanti oggi da Piazza Affari dopo il rovinoso crollo della vigilia, alla fine è riuscito a coinvolgere anche STM (Shenzhen: 000892.SZ - notizie) .
Il titolo dopo un avvio positivo ha cambiato direzione di marcia, scendendo anche al di sotto della soglia dei 12 euro, salvo poi riprendersi e imboccare nuovamente la via dei guadagni.

STM; perdita superiore al 12% in sole tre sedute

STM sta provando a risalire la china dopo tre giornate consecutive in forte ribasso durante la quale ha lasciato sul parterre oltre il 12% del suo valore. Il titolo ha così restituito con gli interessi quanto guadagnato nella sessione di lunedì scorso, quando ha messo a segno un deciso balzo in avanti con un rally del 6%, sulla scia della tregua commerciale tra Stati Uniti e Cina.

Archiviata la sessione di ieri con un affondo del 6%, STM tenta di recuperare terreno, pur mostrando minore forza rispetto al mercato, passando di mano a 12,135 euro, con un progresso dello 0,37% e oltre 3,3 milioni di azioni scambiate fino ad ora, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 5,2 milioni di pezzi.

Focus sull'esposizione di STM a Huawei

STM viaggia un po' con il freno a mano tirato dopo la notizia che ha tenuto banco ieri sui mercati, relativa all'arresto in Canada di Meng Wanzhou, CFO di Huawei, sulla base di un mandato emesso dagli Stati Uniti per presunte violazioni delle sanzioni contro l'Iran.

Questo potrebbe pesare sullo sviluppo delle trattative tra Stati Uniti e Cina sul tema dei dazi, al quale è sensibile il settore tecnologico e in particolare quello dei semiconduttori che ha un'elevata esposizione al commercio Cina-Usa.

In una nota diffusa oggi gli analisti di Equita SIM segnalano che Huawei figura nalla lista dei primi dieci clienti di STM. Considerando che i clienti top 10 pesano circa un terzo delle vendite della società italo-francese, e che il principale è Apple (NasdaqGS: AAPL - notizie) , gli esperti ritengono che il peso di Huawei sul fatturato di STM sia limitato, visto che si attesta a circa il 2%.

Vorresti imparare a tradare al meglio un titolo che ha perso tanto come STM?

Iscriviti da qui  per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di  Trend-Online.com

La SIM milanese ricorda che Huawei, che vende principalmente soluzioni per la costruzione di reti telecom e smartphones, deriva la maggioranza delle vendite, circa il 60%, dal mercato asiatico, mentre gli Stati Uniti hanno un peso limitato nell'ordine dell'11%.

Alla luce di ciò gli esperti stimano quindi che un eventuale divieto per Huawei di vendere i suoi prodotti negli Stati Uniti, causerebbe una perdita molto piccola sul fatturato di STM, solo lo 0,2%.

Equita SIM non manca però di rimarcare che l’arresto del CFO del gruppo cinese rende piu? difficili i negoziati commerciali fra Stati Uniti e Cina, aumentando i rischi della introduzione di nuove tariffe che porterebbero un peggioramento del PIL della Cina, uno dei principali mercati di STM.

Buone notizie dai conti trimestrali di Broadcom (Francoforte: 28425279.F - notizie)

Intanto il titolo resta sotto i riflettori ache sulla scia dei risultati del quarto trimestre dell'ultimo esercizio fiscale diffusi ieri dopo la chiusura di Wall Street da Broadcom.

Il gruppo negli ultimi tre mesi a registrato un utile netto più che raddoppiato da 532 milioni a 1,12 miliardi di dollari. Il risultato per azione è stato pari a 2,64 dollari e al netto delle voci straordinarie il dato sale a 5,85 dollari, battendo le stime fissate a 5,58 dollari.

I ricavi sono cresciuti del 12,4% a 5,44 miliardi di dollari, superando anche in questo caso le aspettative del mercato che puntava ad un fatturato di 5,39 miliardi di dollari.

Positiva anche la guidance per il 2019, visto che Broadcom prevede di realizzare un fatturato pari a 24,5 miliardi di dollari, al di sopra dei 22,4 miliardi messi in conto dagli analisti.

Gran parte della crescita attesa nel 2019 e? dovuta al consolidamento di CA Technologies, mentre gli analisti di Equita SIM stimano che la crescita organica sia limitata, nell'ordine del 2%, in linea con il mercato di riferimento.

Non cambia intanto la strategia della SIM milanese su STM che per gli analisti resta un titolo da comprare, con un prezzo obiettivo a 20 euro.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online