Italia Markets closed

Stop dalla Bei ai finanziamenti per l'energia fossile dal 2021 -2-

Loc

Bruxelles, 15 nov. (askanews) - I finanziamenti della nuova politica di prestiti della Bei daranno priorità agli obiettivi dell'efficienza energetica, della decarbonizzazione e decentralizzazione della produzione di energia (sostenendo in particolare i progetti volti a raggiungere il target Ue del 32% del consumo proveniente da fonti rinnovabili entro il 2030), dell'innovazione nello stoccaggio dell'energia e dell'elettrificazione della mobilità.

Inoltre, verranno sostenuti gli investimenti nelle infrastrutture della rete elettrica e nel rafforzamento delle interconnessioni transfrontaliere, essenziali per compensare (con la trasmissione dell'energia) l'intermittenza delle rinnovabili come l'eolico e il solare. La nuova politica avrà anche una proiezione esterna con i finanziamenti a sostegno della trasformazione energetica al di fuori dell'Ue.

A partire dalla fine del 2021, la Bei non prenderà più in considerazione nuovi finanziamenti per progetti di energia fossile compreso il gas. Inoltre, la Banca ha fissato un nuovo standard di performance delle emissioni a 250 grammi di CO2 per KwH, che sostituirà l'attuale standard di 550 gCO2/KwH, che dal 2013 in poi aveva posto fine ai finanziamenti per la produzione di energia da carbone e lignite. (Segue)