Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.081,28
    -119,39 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    13.901,58
    -150,77 (-1,07%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2042
    +0,0062 (+0,52%)
     
  • BTC-EUR

    46.200,92
    +41,73 (+0,09%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.258,64
    -40,32 (-3,10%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    4.162,84
    -22,63 (-0,54%)
     

Stop all’Ipo di Drs, Leonardo crolla in Borsa

Fabrizio Arnhold
·1 minuto per la lettura
Stop all’Ipo di Drs, Leonardo crolla in Borsa
Stop all’Ipo di Drs, Leonardo crolla in Borsa

A causa delle “avverse condizioni di mercato” slitta l’Ipo a Wall Street della controllata Drs. Il titolo di Leonardo è il peggiore sul Ftse Mib. Ridotto il target price

Le “avverse condizioni di mercato” stoppano il ritorno a Wall Street della società Drs e il titolo di Leonardo è il peggiore a Piazza Affari (-7%), con le azioni scambiate a 6,82 euro l’una.

OFFERTA RINVIATA

Le vendite su Leonardo sono arrivate a seguito dell’annuncio della controllata statunitense Leonardo Us Holding che ha deciso di rinviare l’offerta pubblica di azioni di Leonardo Drs: “Nonostante l’interesse degli investitori nel corso del roadshow, all’interno della fascia di prezzo definita, le avverse condizioni di mercato - fanno sapere dal Gruppo - non hanno consentito un’adeguata valutazione”.

ASPETTANDO UN’IPO DI SUCCESSO

Si tratta, però, solo di un rinvio. “Una Ipo verrà valutata nuovamente quando le condizioni di mercato saranno favorevoli e sarà possibile ottenere una Ipo di successo con una valutazione appropriata di questo business strategico”, spiega il Gruppo. La notizia è negativa, come spiegano gli analisti di Equita, perché “non permette di beneficiare della potenziale maggior valutazione di Drs ottenibile come entità autonoma e di rafforzare la struttura finanziaria di Leonardo”.

TARGET PRICE RIDOTTO

Per queste valutazioni, gli analisti di Equita hanno ridotto del 6% il target price di 9,4 euro “che avevamo rivisto al rialzo di recente, assumendo la valutazione di Drs al mid-point della forchetta proposta per l’Ipo e applicando uno sconto holding del 5%”.