Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.088,36
    -340,57 (-1,52%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,03 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    +12,15 (+0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.631,45
    -125,41 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    51,98
    -1,15 (-2,16%)
     
  • BTC-EUR

    26.391,09
    -439,92 (-1,64%)
     
  • CMC Crypto 200

    651,44
    +41,45 (+6,79%)
     
  • Oro

    1.855,50
    -10,40 (-0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2174
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    29.447,85
    -479,91 (-1,60%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.602,41
    -15,94 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8895
    +0,0036 (+0,41%)
     
  • EUR/CHF

    1,0769
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,5500
    +0,0125 (+0,81%)
     

Storia del diamante rosa da 26 milioni che ha le sfumature di un bocciolo

Di Antonia Matarrese
·1 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy
Photo credit: Courtesy

From Harper's BAZAAR

Si chiama The Spirit of the Rose, l’essenza della rosa, ma non è un profumo bensì un preziosissimo diamante fancy, classificato dal Gemological Institute of America, balzato agli onori delle cronache qualche giorno fa. Il motivo? È stato aggiudicato alla cifra record di 26,6 milioni di dollari durante l’asta di gioielli e orologi organizzata da Sotheby’s a Ginevra. Taglio ovale, 14,83 carati, questa meraviglia della natura di colore rosa intenso è stata scoperta e tagliata nel 2017 da Alrosa, principale azienda del settore in Russia. E il nome prende spunto proprio da I Balletti russi, compagnia itinerante dell’impresario Sergej Diaghilev, attiva negli anni Dieci e Venti del secolo scorso e formata dai più bravi danzatori del Bolshoi di Mosca e del Mariinskij di San Pietroburgo.

Photo credit: Courtesy
Photo credit: Courtesy

Fra gli spettacoli messi in scena c’era anche Le Spectre de la Rose (1911): raccontava la storia di una ragazza che sognava di danzare con una rosa e i protagonisti erano il leggendario Vaslav Nijinsky e Tamara Karsavina. Grande fu il successo di pubblico e di critica, indimenticato il salto di Nijinsky attraverso la finestra nell’ultima scena. Una curiosità: in questo stesso balletto Rudolf Nureyev si esibì a Londra nel 1979 per l’ultima volta in coppia con Margot Fonteyn, che poi si ritirò a vita privata.

Le sfaccettature cangianti di The Spirit of the Rose, ricavato da un cristallo ben più grande (27,85 carati) estratto in Yacutia nella Siberia orientale (territorio da cui proviene circa un quarto dei diamanti naturali), ricordano un bocciolo di rosa che si schiude alla vita. Segno di gioia e di speranza che probabilmente porterà bene al fortunato acquirente. Di cui, ovviamente, non si conosce l’identità.