Italia markets close in 9 minutes
  • FTSE MIB

    20.646,96
    +293,98 (+1,44%)
     
  • Dow Jones

    29.328,27
    +102,66 (+0,35%)
     
  • Nasdaq

    10.872,48
    +134,97 (+1,26%)
     
  • Nikkei 225

    25.937,21
    -484,84 (-1,83%)
     
  • Petrolio

    80,31
    -0,92 (-1,13%)
     
  • BTC-EUR

    20.486,72
    +735,32 (+3,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    457,92
    +14,49 (+3,27%)
     
  • Oro

    1.682,20
    +13,60 (+0,82%)
     
  • EUR/USD

    0,9817
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    3.668,11
    +27,64 (+0,76%)
     
  • HANG SENG

    17.222,83
    +56,96 (+0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.313,53
    +34,49 (+1,05%)
     
  • EUR/GBP

    0,8790
    -0,0032 (-0,37%)
     
  • EUR/CHF

    0,9627
    +0,0053 (+0,56%)
     
  • EUR/CAD

    1,3462
    +0,0033 (+0,24%)
     

Storie dalla Biennale Arte: la Correzione del padiglione Spagna

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Venezia, 10 ago. (askanews) - Entrando, la prima cosa che si percepisce è ovviamente il vuoto, l'assenza di opere o oggetti. Ma, a poco a poco, si capisce che a essere presente è una nuova versione dell'architettura, una riproposizione dello stesso spazio, che porta a una sensazione di narrazione profonda, oltre che di rimodulazione dell'idea di intervento artistico. Siamo alla Biennale Arte di Venezia e quello che stiamo vistando è il padiglione nazionale della Spagna, che presenta il progetto "Correción" di Ignasi Aballí. "Questo - ha detto l'artista catalano ad askanews - è un progetto molto specifico e speciale che ha usato l'edificio come punto di partenza. L'idea era quella di muovere o di correggere l'edificio".

In sostanza Aballí ha ricostruito la struttura dello stesso padiglione spostandola di 10 gradi, per allinearla con quelli vicini di Belgio e Spagna, collocandola all'interno dello stesso padiglione originale. Un'operazione apparentemente semplice, ma che presenta molte implicazioni tutt'altro che banali.

"In un certo senso - ha aggiunto l'artista - il progetto si presta a una lettura politica: correggere un padiglione nazionale è qualcosa che va a toccare la nazione, perché questa è una sorta di ambasciata culturale della Spagna. Correggere questo edificio è un'operazione complessa, quindi. Ma significa anche che possiamo comunque conservare la memoria, ma pure partire da una nuova posizione per guardare al futuro e parlare di nuove possibilità. E' vero in ogni caso che il padiglione è pieno di contraddizioni".

E quello che si percepiva, muovendosi negli spazi nuovi del padiglione, sentendone il vuoto come una dimensione di pienezza, erano i diversi livelli di realtà che vengono implicati dall'arte, una serie di contrasti che generano alternative e quindi ulteriori possibilità.