Italia markets open in 1 hour 58 minutes
  • Dow Jones

    34.479,60
    +13,40 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    14.069,42
    +49,12 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    29.120,56
    +171,83 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,2108
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    32.476,99
    +3.232,43 (+11,05%)
     
  • CMC Crypto 200

    979,80
    +37,99 (+4,03%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,23 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.247,44
    +8,26 (+0,19%)
     

Streaming, dopo Netflix frena anche Disney +: abbonati in calo nell’ultimo trimestre

·2 minuto per la lettura
Streaming, dopo Netflix frena anche Disney +: abbonati in calo nell’ultimo trimestre
Streaming, dopo Netflix frena anche Disney +: abbonati in calo nell’ultimo trimestre

Dopo aver superato quota 100 milioni di iscritti in poco più di un anno, la piattaforma registra un primo rallentamento. Il titolo Disney giù del 4% negli scambi after hour

Il business dello streaming, che durante la prima fase della pandemia ha vissuto un vero e proprio boom, sta cominciando a rallentare. Dopo il calo del numero di nuovi abbonati riportato ad aprile da Netflix, anche Walt Disney Company ha annunciato un incremento degli iscritti inferiore rispetto alle previsioni di mercato per Disney +. Nell’ultimo trimestre, terminato il 3 aprile, il servizio di streaming ha annunciato un incremento di 8,7 milioni di nuovi abbonati, portando il totale a 103,6 milioni, cifra inferiore ai 110 milioni previsti dagli analisti.

LA TRIMESTRALE

Disney ha riportato entrate per 15,6 miliardi di dollari, il 13% in meno rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, mentre l’utile è stato di 912 milioni, in crescita del 95% su base tendenziale. Se alla chiusura delle contrattazioni a Wall Street il titolo ha registrato un rialzo dello 0,2%, dopo la pubblicazione dei dati trimestrali ha perso il 4% negli scambi after hour.

IL SALVAGENTE DURANTE LA PANDEMIA

Disney + ha tenuto in piedi la società durante le fasi più dure della pandemia. Il servizio di streaming ha raggiunto il traguardo dei 100 milioni di abbonati in appena 16 mesi, un risultato che ha sopperito alla mancata uscita di molti film al cinema e alla chiusura dei parchi a tema. Nell’ultimo trimestre, i vari Disneyland in giro per il mondo hanno registrato ricavi in calo del 44% rispetto allo stesso periodo del 2020, alla fine del quale la pandemia era appena scoppiata.

OBIETTIVO 2024

Forse il successo della campagna vaccinale ha convinto la gente ad alzarsi dal divano, o forse una stabilizzazione della crescita del numero degli abbonati era normale dopo i risultatati sorprendenti dell’ultimo anno. Qualunque sia la causa delle cifre dell’ultimo trimestre, Disney + mantiene l’obiettivo fissato sulla fine del 2024, entro la quale la società si augura che il servizio di streaming raggiunga una cifra tra i 230 milioni e i 260 milioni di abbonati.

FILM IN USCITA

In una prima fase di uscita dalla pandemia (e forse anche dopo), i film a marchio Disney verranno distribuiti, oltre che nei cinema che si apprestano a riaprire, anche sulla piattaforma streaming. La compagnia ha in serbo numerose pellicole, soprattutto per i fan della Marvel, il brand dei supereroi, che vedrà presto tre nuovi film in uscita.