Italia Markets closed

Su Facebook spopolano i gruppi 'Te lo regalo se vieni a prenderlo'

Scambio davanti alla porta di casa (foto d'archivio Getty Images)

Su Facebook ha molto successo, soprattutto di recente, un'iniziativa che regala un'idea diversa del possesso. Siamo abituati a definirci o autodefinirci egocentrici, avidi e avari, ma in questo caso c'è una larga comunità di persone che dimostra un atteggiamento di grande portata civica.

Si chiamano 'Te lo regalo se vieni a prenderlo': sono pagine e gruppi su Facebook nei quali le persone offrono in dono oggetti che non usano più, a patto che il prescelto nuovo possessore sia in grado di andarlo a ritirare di persona.

L'idea di questi gruppi, creati in ogni regione italiana, è questa - testualmente: "Lo scopo è quello di regalare oggetti che possono essere riutilizzati. Il fine é quello di diminuire l'inquinamento evitando le discariche; dove spesso si trovano oggetti funzionanti o ancora in ottimo stato. Favoriamo uno sviluppo sostenibile (ambientale, sociale ed economico)".

Sono diverse decine di migliaia le persone iscritte ai gruppi, nei quali si donano oggetti molto diversi tra loro. Per gestire eventuali disturbatori e approfittatori, il regolamento è giustamente restrittivo; tuttavia è chiaro che questo nuovo 'mercato' gratis sia in grado di generare una situazione vincente tra le parti. Già: uno molla un oggetto che non ha più importanza e che occupa spazio; l'altro lo prende perché gli serve.

Ci sono diversi 'scambi' al giorno, in alcuni gruppi sull'ordine del centinaio. Ogni utente che offre ha la facoltà di scegliere una delle persone che si prenotano per ottenere l'oggetto.

L'iscrizione al gruppo prevede la risposta di alcune domande preliminari. Una volta dentro, per scrivere un annuncio bisogna usare la formula 'REGALO/CERCO/OFFRO', aggiungendo la descrizione dell’oggetto, la città o la zona. Bisogna aggiungere una foto del'oggetto, senza mettere alcun link.

Per richiedere un oggetto è necessario commentare il post scrivendo la frase 'Mi prenoto'.

Le regole base sono comuni a tutti i gruppi: non si accettano animali, armi, pubblicità, medicine, materiale sessuale, coupon, figurine, SIM, cd, dvd e programmi masterizzati, materiale non originale coperto da copyright, beni dello stato, lavoro. Non sono accettate le associazioni o gli enti, perché sono gruppi riservati a privati. Non si può prenotare per conto di altre persone. E infine ovviamente viene richiesta la correttezza e il mantenimento della parola data, pena l'esclusione dal gruppo.

I gruppi regionali in Italia sono questi:

ABRUZZO: www.facebook.com/groups/238922922872556/

BASILICATA: www.facebook.com/groups/1654887788127230/?fref=ts

CALABRIA: www.facebook.com/groups/304573596281294/

CAMPANIA: www.facebook.com/groups/197952166986840/

EMILIA ROMAGNA: www.facebook.com/groups/200917530021227/

FRIULI: www.facebook.com/groups/243171909113436/

LAZIO: www.facebook.com/groups/414036628772665/

LIGURIA: www.facebook.com/groups/302279599846017/

LOMBARDIA: www.facebook.com/groups/218000808301852/

MARCHE: www.facebook.com/groups/405317849480197/

MOLISE: www.facebook.com/groups/213976955375400/

PIEMONTE: www.facebook.com/groups/428710620660205/?fref=ts/

PUGLIA: www.facebook.com/groups/377191098981422/

SARDEGNA: www.facebook.com/groups/143133145828231/

SICILIA: www.facebook.com/groups/211218032316457/

TOSCANA: www.facebook.com/groups/354864374564928/

TRENTINO: www.facebook.com/groups/270175113066148/

UMBRIA: www.facebook.com/groups/316049835125477/

VALLE D'AOSTA: www.facebook.com/groups/404678142877807/

VENETO: www.facebook.com/groups/1700139270207991/?fref=ts

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: