Italia markets open in 7 hours 28 minutes

Sui social impazza giustamente l’hashtag #LagardeDimettiti

Antonio Cardarelli
Sui social impazza giustamente l’hashtag #LagardeDimettiti

Anche Mattarella bacchetta le istituzioni europee. E su Twitter è di tendenza l’hashtag #LagardeDimettiti dopo la disastrosa conferenza stampa del presidente della Bce, che ha contribuito a far schizzare lo spread

La giornata di ieri, giovedì 12 marzo, verrà ricordata come la peggiore seduta di sempre per la Borsa Italiana. L’indice Ftse Mib ha perso il 16,9% in una giornata segnata, ovviamente, dalle forti preoccupazioni per l’emergenza coronavirus che sta colpendo duramente l’Italia. Ma a dare il colpo del ko a una Piazza Affari barcollante è stata indubbiamente la Banca centrale europea.

“SPREAD? NON È COMPITO NOSTRO”

A indossare i guantoni da pugile è stata Christine Lagarde, che durante la conferenza stampa di ieri, a precisa domanda sul contenimento degli spread dei titoli governativi italiani, ha risposto che “non siamo qui per ridurre gli spread, non è compito nostro”. Un commento inopportuno, che ha fatto schizzare in alto lo spread italiano – aumentando la debolezza di un bilancio nazionale già in piena emergenza per il coronavirus – e a molti ha fatto rimpiangere le conferenze stampa in punta di fioretto dell’ex governatore Bce Mario Draghi.

“Dalle parole della Lagarde un salasso per i nostri Btp”

“Dalle parole della Lagarde un salasso per i nostri Btp”

#LAGARDEDIMETTITI

Lagarde ha cercato di aggiustare il tiro più tardi, ma la frittata ormai era fatta. Anche perché le misure annunciate dalla Bce – tassi fermi e un timido aumento della liquidità immessa sul mercato – non avevano convinto affatto le Borse. Sui social, e in particolare su Twitter, è subito stato lanciato l’hashtag #LagardeDimettiti, entrato poche ore dopo tra le tendenze, ovvero tra gli hashtag più utilizzati.

L’INTERVENTO DI MATTARELLA

Lo scivolone di Christine Lagarde è stato sottolineato anche dal presidente Mattarella, che pur senza nominare direttamente la Bce e i suoi vertici, ha lanciato un monito alle istituzioni europee “che non devono essere un ostacolo” per l’Italia in questo delicato momento.