Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.381,35
    -256,37 (-1,13%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,26 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,14 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.519,18
    -179,08 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    52,04
    -1,53 (-2,86%)
     
  • BTC-EUR

    30.178,63
    +80,85 (+0,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    701,93
    -33,21 (-4,52%)
     
  • Oro

    1.827,70
    -23,70 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,2085
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.573,86
    +77,00 (+0,27%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.599,55
    -41,82 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8887
    +0,0010 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0759
    -0,0034 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5369
    +0,0008 (+0,05%)
     

Superbonus 110%, in arrivo proroga al 1 gennaio 2023

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Impegno del Tesoro per la proroga del superbonus fino al primo gennaio 2023, un anno in più rispetto all’attuale scadenza. E’ quanto apprende l’Adnkronos sugli ultimi sviluppi sul credito d’imposta al 110% per gli interventi di efficientamento energetico e per la sicurezza anti-sismica.

Da ambienti del Mef si precisa stasera che c’è un forte impegno sulla proroga del superbonus, e si sta lavorando a una proroga di 6 più 6 mesi, fino al primo gennaio 2023, con gli ultimi sei mesi per consentire il completamento dei lavori ai condomini che al giugno 2022 abbiano fatto almeno due SAL (dichiarazioni di Stato avanzamento lavori). Per il completamento dei lavori negli immobili Iacp la proroga sarebbe fino a giugno 2023.

Proroghe ulteriori non sono allo stato possibili perché richiederebbero altri 10 miliardi per un anno ulteriore, che dovrebbero essere reperiti o attraverso tagli al bilancio o a scapito di altri capitoli del Recovery Fund, sui quali come è evidente non è possibile prendere decisioni prima di aver definito l’allocazione complessiva delle risorse.