Italia markets close in 1 hour 30 minutes
  • FTSE MIB

    21.803,95
    -284,41 (-1,29%)
     
  • Dow Jones

    30.833,55
    -163,43 (-0,53%)
     
  • Nasdaq

    13.712,79
    +169,72 (+1,25%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,20
    -0,07 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    28.454,28
    +964,56 (+3,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    692,23
    +15,33 (+2,27%)
     
  • Oro

    1.857,50
    +1,30 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,2124
    -0,0050 (-0,41%)
     
  • S&P 500

    3.852,25
    +10,78 (+0,28%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.561,82
    -40,59 (-1,13%)
     
  • EUR/GBP

    0,8875
    -0,0017 (-0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0773
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,5434
    -0,0065 (-0,42%)
     

Superbonus 110%, ecco la proroga

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Superbonus 110%, ecco la proroga. In dirittura d'arrivo il prolungamento dell'agevolazione sui lavori di miglioramento energetico e per l’adeguamento antisismico degli edifici fino al 2023. Significa, come sottolinea laleggepertutti.it, che sarà possibile fruire della maxi-detrazione che consente di ristrutturare il proprio immobile gratis a certe condizioni per altri due anni. Nella versione attuale, infatti, il termine per effettuare i pagamenti e, quindi, per beneficiare dell’agevolazione era fissato per il 31 dicembre 2021. La proroga rientra nella manovra di Bilancio che lunedì dovrebbe arrivare in Aula alla Camera per l’approvazione definitiva.

La norma che prolunga il superbonus costerà alle casse dello Stato 5 miliardi di euro, un quarto dei 20 miliardi di sforamento che il Governo chiederà a gennaio. "Sul superbonus – commenta il capo politico del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi – la nostra posizione è di prorogarlo il più possibile, e mi sembra ci sia condivisione anche del Pd. Questa è la più importante misura di rilancio economico degli ultimi anni".

Va ricordato che la regola per accedere alla detrazione del 110% (o per lo sconto in fattura o la cessione de credito d’imposta per il valore degli interventi effettuati) prevede che i lavori vengano pagati entro la scadenza stabilita, indipendentemente dal fatto che siano iniziati prima o che finiscano più tardi. Ad oggi, dunque, è possibile avere il superbonus sui pagamenti effettuati entro il 31 dicembre 2021. Con l’approvazione della manovra, però, la data verrà spostata al 2023.