Italia markets open in 2 hours 46 minutes
  • Dow Jones

    33.876,97
    +586,89 (+1,76%)
     
  • Nasdaq

    14.141,48
    +111,10 (+0,79%)
     
  • Nikkei 225

    28.841,57
    +830,64 (+2,97%)
     
  • EUR/USD

    1,1915
    -0,0010 (-0,08%)
     
  • BTC-EUR

    27.629,01
    -1.454,78 (-5,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    794,73
    -55,61 (-6,54%)
     
  • HANG SENG

    28.486,51
    -2,49 (-0,01%)
     
  • S&P 500

    4.224,79
    +58,34 (+1,40%)
     

Superlega, Gravina: 'Sentito Agnelli, ci sono presupposti per il dialogo. Il calcio non può fare a meno della Juve, ma le regole vanno rispettate'

·1 minuto per la lettura

Ci sono i presupposti per superare le divergenze tra Juventus e calcio italiano sul tema Superlega. Ad annunciarlo è il presidente della Figc Gabriele Gravina, che a margine di un incontro a Torino sul calcio dilettantistico e regionale spiega: "Certo che ho sentito Agnelli, per me è doveroso cercare un percorso di dialogo - riferisce l'Ansa -. Al di là delle scelte che prenderà, mi sento di dire che ci sono i presupposti per il superamento di posizioni che in questo momento sono distanti. Io devo difendere la competizione, non le singole società. Le regole prescindono le dimensioni economiche delle società e anche le loro tifoserie. Il calcio, nazionale e internazionale, non può fare a meno della Juventus, ma le regole vanno rispettate".

RIUNIONE - Le parole di Gravina arrivano dopo una giornata che ha visto un incontro informale tra i presidenti di 18 squadre di Serie A (esclusi Crotone e Parma già retrocessi) in un hotel del centro di Milano: nella riunione il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha spiegato la situazione Superlega e si è parlato delle possibili conseguenze.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli