Italia Markets closed

Surroga mutuo, i tre vantaggi principali

webinfo@adnkronos.com

Prosegue l’ondata di richieste di surroga del mutuo, sia da parte di chi ha aperto un mutuo negli anni in cui i tassi di interesse erano decisamente più alti rispetto a quelli attuali, sia da chi decide di procedere con una nuova surroga, alla ricerca di tassi ancora più convenienti di quelli ottenuti tramite la precedente procedura. 

Tramite la surroga, infatti, è possibile trasferire il finanziamento a proprio carico e in corso da una banca a un’altra che offre tassi più vantaggiosi, senza alcun costo. 

Questo è il primo grande vantaggio: la surroga è gratuita. Secondo quanto previsto dal decreto Bersani nel 2007, sono del tutto eliminati costi d’istruttoria, costi notarili e quelli legati alla necessaria perizia immobiliare. 

Inoltre, è possibile ottenerla in breve tempo. Una volta trovata la banca che offre i tassi e le condizioni migliori secondo le proprie esigenze e consegnati tutti i documenti richiesti, l’istituto risponde solitamente in pochi giorni. Tempo un mese o poco meno, si firma il nuovo contratto di mutuo alla presenza del notaio (come ricorda Money.it, il passaggio del debito residuo deve essere effettuato per legge entro 30 giorni). 

Infine, non vi è alcun limite sulle volte che si può surrogare il proprio mutuo. Tale fattore permette, alla presenza di tassi migliorativi, di continuare a diminuire i costi e a pagare meno.