Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.191,42
    -23,47 (-0,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.797,30
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8573
    -0,0012 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    0,9867
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4186
    +0,0060 (+0,43%)
     

Suzuki Hybrid, tecnologia 140V su nuova Vitara ed S-Cross Hybrid

(Adnkronos) - Con la tecnologia 140V il Marchio di Hamamatsu continua l’elettrificazione della sua intera gamma di autovetture: massima efficienza per le nuove Suzuki Vitara Hybrid ed S-Cross Hybrid.

Suzuki con il lancio del nuovo powertrain ibrido da 140V presenta un’inedita tecnologia di alimentazione ibrida. Nel 2021 il Marchio di Hamamatsu si è confermato quale terzo brand in Italia per le alimentazioni ibride, il processo completo di elettrificazione da oltre due anni, ha coinvolto la sua intera gamma di autovetture.

Se sulla Ignis Hybrid e Swift Hybrid, il sistema da 12V presente sul 4 cilindri in linea da 1.2 litri della famiglia DualJet è disponibile anche in abbinamento al cambio automatico CVT e alla trazione integrale 4WD AllGrip Auto, cavallo di battaglia e punto di forza da sempre per il brand giapponese, sulla Vitara Hybrid ed S-Cross Hybrid, ma anche sulla Swift Sport Hybrid è disponibile invece la tecnologia a 48V abbinata al potente propulsore Boosterjet da 1.4 litri.

La continua ricerca della massima efficienza ha portato i tecnici della Casa di Hamamatsu a sviluppare una tecnologia inedita, un sistema ibrido da 140V, disponibile oggi sulla nuova S-Cross Hybrid 1.5 DualJet e sulla Vitara Hybrid 1.5 140V.

Il nuovo sistema ibrido è composto principalmente da 3 elementi: un motogeneratore da 24,6 kW abbinato a una batteria da 140V, un motore da 1.5 DualJet K15C e un nuovo cambio robotizzato AGS, tutti questi componenti sono stati interamente progettati da Suzuki al fine di riuscire a contenere non solo il peso complessivo ma al tempo stesso di garantire un’esperienza di guida piacevole. Un’architettura pensata per poter funzionare con la trazione integrale 4WD AllGrip, sistema che caratterizza la gamma 4x4 Suzuki.

Due i principali “attori” dell’inedito modulo ibrido di casa Suzuki, una batteria posizionata sotto il vano bagagli da 140V, progettata per essere integrata in un unico modulo e un motogeneratore da 24,6 kW.

Il modulo ibrido contiene il pacco batteria composto da 56 celle da 2,5V (capacità totale 840 Wh), l’inverter che converte la tensione continua in trifase, soluzione resasi necessaria per alimentare il motogeneratore, una centralina di gestione del pacco batterie e il sistema di raffreddamento attivo ad aria.

A differenza dei comuni sistemi ibridi che sono alimentati da una batteria agli ioni di litio, Suzuki per la sua nuova tecnologia 140V ha utilizzato per la prima volta una batteria al litio-titanato, dove la superficie dell’anodo delle celle è rivestita in titanato di litio, soluzione questa che consente, rispetto alla batteria al litio: un passaggio più rapido degli elettroni rispetto a un anodo rivestito in carbonio, una maggiore efficienza massima grazie a un range di temperature più elevate, una maggiore affidabilità delle singole celle (56 in totale, ciascuna con una tensione da 2,5V), una maggiore resistenza nel tempo e maggiore efficienza in termini di energia erogata a parità di carica nominale.

L’MGU (acronimo di Motor Generator Unit) è alimentato dalla batteria da 140V, affiancata da altre due batterie, una tradizionale al piombo da 12V collocata all’interno del vano motore e una al litio sempre da 12V posizionata sotto il sedile del guidatore, queste due “compatte riserve di energie” alimentano l’ISG (Integrated Starter Generator) che assolve sia alla funzione di motorino di avviamento sia a quella di alternatore, alimentando i sistemi di bordo durante la guida in modalità elettrica e quando il veicolo è fermo.

Con il lancio dell’alimentazione da 140V debutta il nuovo motore DualJet K15C, un propulsore aspirato a ciclo Atkinson da 1.462 cm3, il cui rapporto di compressione è di 13:1. La sua potenza è di 102 CV (75 kW), in combinazione con il motogeneratore elettrico, questa unità è in grado di sprigionare fino a 115 CV (84 kW).

Altro componente fondamentale del nuovo modulo ibrido Suzuki è il cambio robotizzato ASG (acronimo di Automatic Gear Shift), sviluppato appositamente per l’alimentazione da 140V, una trasmissione posizionata tra la frizione e il motogeneratore elettrico, ottimizzato per lavorare in combinazione con quest’ultimo.

Una sua peculiarità è quella di ottimizzare la linearità di erogazione della coppia e potenza, quando il guidatore agisce sui paddle al volante, il cambio robotizzato AGS è assistito nell’intervallo necessario al passaggio di marcia al rapporto successivo, dal motogeneratore, ciò consente sia di avere una trazione costante alle ruote con conseguente ottimizzazione dell’aderenza ma anche una risposta pronta dell’acceleratore.

Rispetto ad un cambio doppia frizione, l’ASG ha ingombri più contenuti e dei costi di produzione nettamente inferiori.

In fase di partenza e in retromarcia sia la nuova Suzuki Vitara Hybrid 1.5 140V che la S-Cross Hybrid sono alimentate esclusivamente dall’unità elettrica attraverso il motogeneratore, il tutto fino a una velocità di 80 km/h e un massimo di 4,5 km. In fase di accelerazione, quando viene raggiunta una velocità tale da garantire l’efficienza del motore termico, l’unità elettrica lascia spazio a quest’ultimo. In altre due fasi la tecnologia ibrida e l’apporto del motogeneratore intervengono di fianco al propulsore a benzina, in fase di cambio marcia e quando il guidatore richiede una maggiore potenza, in tal caso il motore elettrico e quello termico lavorano simultaneamente per raggiungere il picco massimo della potenza disponibile.

In decelerazione e frenata, l’energia dispersa viene recuperata dall’MGU al fine di caricare la batteria da 140V.

Sulla S-Cross Hybrid 140V e sulla Vitara Hybrid 140V è presente una nuova modalità di guida, la “ECO Mode”, che interviene sulla risposta del motore rendendo l’accelerazione più graduale, sul funzionamento del climatizzatore automatico, inserendo automaticamente la modalità di risparmio energia quando si viaggia a basse velocità o si è fermi, ad esempio in caso di guida in colonna, e sul sistema 4WD AllGrip Select, dove la modalità di trazione viene automaticamente commutata su “Auto” al fine di rendere minimo il carico del motore termico.

Un crossover efficiente, moderno e connesso, tramite la nuova app Suzuki Connect disponibile sia per sistemi Android che IOS (Apple), è possibile usufruire di sette utili funzioni di assistenza in grado di monitorare da remoto il veicolo, in ogni istante della giornata.

La “Notifica di Stato” avverte quando le portiere non sono state completamente chiuse o quando i fari sono stati lasciati accesi, in tal caso, è possibile agire a distanza, attivando la chiusura centralizzata e spegnendo le luci. Via smartphone è possibile anche controllare l’autonomia residua della vettura, il livello carburante e il consumo medio.

“Localizzare l’auto” all’interno di un parcheggio non è più un problema tramite l’utile e pratica funzione che consente di salvare la posizione del veicolo e di condividerla con familiari e amici, con gli “Avvisi di Geofencing e Coprifuoco”, tramite app è possibile ricevere una notifica di quando la macchina ha superato una determinata area o quando non è più all’interno di un’area stabilita nell’orario impostato.

Con le “Notifiche di sicurezza” è possibile sapere se l’auto ha subito un tentativo di furto, se l’allarme è stato impostato o se il motore è stato avviato quando non previsto, mentre con la “Cronologia delle sessioni di guida” è possibile consultare ed esportare in formato CSV, i dati di viaggio del veicolo negli ultimi 18 mesi.

Utile ai fini della sicurezza la “Notifica di accensione spia” che provvede a inviare un messaggio sullo smartphone, suggerendo le azioni consigliate, tramite app è possibile chiamare il concessionario o richiedere l’assistenza stradale, la funzione “Avviso di manutenzione periodica” invia sul cellulare una notifica dell’approssimarsi della manutenzione periodica, la presenza di campagna di assistenza tecnica e di richiamo.