Italia markets closed
  • Dow Jones

    32.654,59
    +431,17 (+1,34%)
     
  • Nasdaq

    11.984,52
    +321,73 (+2,76%)
     
  • Nikkei 225

    26.659,75
    +112,70 (+0,42%)
     
  • EUR/USD

    1,0553
    +0,0115 (+1,10%)
     
  • BTC-EUR

    28.585,53
    -19,84 (-0,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    677,94
    +435,26 (+179,36%)
     
  • HANG SENG

    20.602,52
    +652,31 (+3,27%)
     
  • S&P 500

    4.088,85
    +80,84 (+2,02%)
     

In Svezia arriva il microchip sottopelle

·2 minuto per la lettura
Microchip
Microchip

La startup svedese Epicenter, ha ideato un microchip da impiantare sotto la pelle per avere sempre con sè il Green pass. Un’invenzione che fa discutere.

Svezia, microchip sottopelle per avere sempre con sé il green pass: lo scopo

Un’azienda svedese, Epicenter, ha ideato un microchip sottopelle per avere sempre con sè il Green Pass. Si trattadi una proposta che sta già facendo molto discutere. Un impianto sottocutaneo capace di custodire i dati del certificato verde. Lo scopo è quello di rendere più semplice esibire il proprio Green pass, in modo che gli utenti non debbano più stampare il Qr code o tirare fuori lo smarphone, come ha dichiarato il capo della distribuzione Hannes Sjöblad. L’impianto può essere letto da qualsiasi dispositivo con la tecnologia NFC, ovvero Near Field Communication, già in uso per i pagamenti contactless e i sistemi di accesso senza chiavi.

Svezia, microchip sottopelle per avere sempre con sé il green pass: come funziona

Gli impianti sono una tecnologia molto versatile che può essere utilizzata per molte cose diverse e, in questo momento, può essere molto conveniente avere un passaporto Covid sempre accessibile sul proprio chip” ha dichiarato Sjöblad, sottolineando che questa tenologia verrà usata anche per altri scopi. Il microchip potrà essere impiantato nel braccio, oppure nella mano, tra l’indice e il pollice. Avvicinando il chip ad uno smarphone o ad un lettore, in meno di un secondo si scoprono le informazioni della persona. Non si tratta di una novità. L’azienda usa questa tecnologia da anni. Nel 2015 ha impiantato a più di 100 dipendenti un microchip per aprire le porte, usare le stampanti o acquistare frullati. L’impianto viene inserito con un’iniezione. Le informazioni passano dal chip al lettore tramite onde elettromagnetiche.

Svezia, microchip sottopelle per avere sempre con sé il green pass: diventerà realtà?

L’idea di un microchip sottopelle non viene apprezzata da tutti. Dà l’idea di un futuro distopico e di scenari post-apocalittici visti solo nei libri e nei film. Ora, però, è molto vicino a noi. Può diventare presto realtà? L’impressione per il momento è che la proposta di Epicenter sia destinata a rimanere ferma, ma ovviamente tutto potrebbe presto cambiare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli