Italia markets close in 2 hours 29 minutes
  • FTSE MIB

    19.049,11
    -36,84 (-0,19%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,07
    +0,04 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    10.871,11
    +1.541,70 (+16,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    259,51
    +14,62 (+5,97%)
     
  • Oro

    1.908,90
    -20,60 (-1,07%)
     
  • EUR/USD

    1,1830
    -0,0037 (-0,31%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.786,13
    +31,71 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.168,59
    -12,11 (-0,38%)
     
  • EUR/GBP

    0,9025
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,0723
    -0,0008 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5557
    -0,0024 (-0,15%)
     

Sviluppo sostenibile: oltre 200 organizzazioni al Salone della Csr

Lfe
·3 minuti per la lettura

Milano, 28 set. (askanews) - Società civile, imprese, istituzioni, mondo accademico e organizzazioni del Terzo settore insieme per un confronto sulle prospettive di uno sviluppo sempre più sostenibile e di una ripartenza economica nell'epoca del Covid-19. L'appuntamento è con l'edizione nazionale de ll Salone della CSR e dell'innovazione sociale che si svolge in diretta streaming dall'Università Bocconi di Milano il 29 e 30 settembre 2020. Una nuova modalità che darà la possibilità a più persone, collegate da qualsiasi regione d'Italia, di seguire i dibattiti e i confronti sulla sostenibilità. Sono 206 le organizzazioni presenti all'ottava edizione del Salone: metà delle quali sono grandi aziende ma è in crescita anche il numero delle PMI e delle start up (25%) e delle organizzazioni non profit (25%). Un dato che conferma come ll Salone della CSR e dell'innovazione sociale sia l'evento con il maggior numero di imprese "protagoniste" le quali consentiranno di fare il punto, con la loro testimonianza, sull'impegno per la sostenibilità portato avanti da realtà di tutte le dimensioni. Anche i dati statistici mostrano come sia da parte delle imprese che dei cittadini sia sempre più ampia l'attenzione verso azioni responsabili a livello sociale e ambientale. Per quanto riguarda le aziende lo certifica l'Istat nel suo censimento permanente: 7 imprese su 10 hanno avuto nel 2018 comportamenti sostenibili con 712mila imprese (68,9% delle imprese con 3 e più addetti) che si dichiarano impegnate a migliorare il benessere lavorativo del proprio personale; 688mila (66,6%) che svolgono azioni per ridurre l'impatto ambientale delle proprie attività; 670mila (64,8%) che si sono attivate per aumentare il livello di sicurezza all'interno della propria impresa o nel territorio in cui operano. Per quanto riguarda i cittadini, da un'indagine su pandemia e sostenibilità condotta da Ipsos nel primo semestre del 2020 emerge che la maggioranza degli italiani (50,5%) ritiene che la ripresa debba essere pensata e attuata tenendo la sostenibilità in primaria considerazione, il 63% è a favore di una ripresa economica 'green' e il 72% pensa che, nel lungo periodo, il cambiamento climatico sarà una crisi ben più grave di quella generata dal Covid-19. "Sincronizzare le azioni delle organizzazioni, in particolare delle imprese, con le attese delle persone diventa sempre più importante in una società che cambia rapidamente - spiega Rossella Sobrero, del Gruppo promotore del Salone - Il Salone sarà l'occasione per ascoltare gli stakeholder, raccogliere nuove idee, creare collaborazioni per trovare soluzioni innovative ai problemi sociali e ambientali. Non è un caso che molte imprese hanno potenziato in questi mesi lo stakeholder engagement, strumento non solo di dialogo ma anche di orientamento delle scelte dell'organizzazione. Il Salone di quest'anno sarà l'occasione anche per sottolineare la responsabilità individuale: per questo è stato scelto il titolo "I volti della sostenibilità". È possibile seguire tutti gli eventi registrandosi gratuitamente alla piattaforma dedicata: https://salonecsr2020.it/registration. Sono previsti 80 eventi, l'intervento di oltre 300 relatori e la partecipazione di 206 organizzazioni.