Italia markets open in 5 hours 41 minutes
  • Dow Jones

    35.490,69
    -266,19 (-0,74%)
     
  • Nasdaq

    15.235,84
    +0,12 (+0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.758,20
    -340,04 (-1,17%)
     
  • EUR/USD

    1,1596
    -0,0011 (-0,09%)
     
  • BTC-EUR

    50.738,84
    -2.034,24 (-3,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.406,96
    -67,37 (-4,57%)
     
  • HANG SENG

    25.628,74
    0,00 (0,00%)
     
  • S&P 500

    4.551,68
    -23,11 (-0,51%)
     

Svizzera: Banca nazionale conferma politica monetaria

·1 minuto per la lettura

La Banca nazionale svizzera prosegue invariata la propria politica monetaria espansiva, con l'intento di garantire la stabilità dei prezzi e continuare a sostenere la ripresa dell’economia svizzera dalle conseguenze della pandemia. Nel dettaglio, l'istituto ha confermato a –0,75% il tasso guida BNS e il tasso di interesse sugli averi a vista detenuti sui suoi conti e ha ribadito la disponibilità a intervenire all’occorrenza sul mercato dei cambi per contrastare la pressione al rialzo sul franco. La nuova previsione condizionata di inflazione, si legge nella nota dell'istituto centrale, presenta per questo e il prossimo anno valori lievemente superiori a quella formulata in giugno. Ciò è riconducibile principalmente al nuovo leggero aumento dei prezzi dei prodotti petroliferi e dei beni interessati da carenze nelle forniture. Nel più lungo termine, la previsione è pressoché invariata rispetto a tre mesi fa. Essa si colloca per il 2021 allo 0,5%, per il 2022 allo 0,7% e per il 2023 allo 0,6% (tabella 1). La previsione condizionata di inflazione si basa sull’assunto che il tasso guida BNS rimanga pari a −0,75% lungo l’intero orizzonte previsivo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli