Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.119,20
    +504,20 (+2,33%)
     
  • Dow Jones

    31.500,68
    +823,32 (+2,68%)
     
  • Nasdaq

    11.607,62
    +375,43 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.491,97
    +320,72 (+1,23%)
     
  • Petrolio

    107,06
    +2,79 (+2,68%)
     
  • BTC-EUR

    20.063,01
    +35,53 (+0,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    462,12
    +8,22 (+1,81%)
     
  • Oro

    1.828,10
    -1,70 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0559
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.911,74
    +116,01 (+3,06%)
     
  • HANG SENG

    21.719,06
    +445,19 (+2,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.533,17
    +96,88 (+2,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8603
    +0,0025 (+0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0099
    -0,0012 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,3603
    -0,0071 (-0,52%)
     

Tacconi, l'ex portiere della Juventus è uscito dalla terapia intensiva

tacconi
tacconi

Arrivano finalmente delle buone notizie per l’ex portiere della Juventus e della Nazionale, Stefano Tacconi. L’uomo era stato ricoverato in ospedale lo scorso 23 aprile, dopo che si era sentito male al termine di un viaggio in macchina. Da quel momento la terapia intensiva e tanta paura, ma il peggio sembra essere ormai essere alle spalle.

Stefano Tacconi uscito dalla terapia intensiva, le parole del dottore

A dare la buona notizia è stato lo stesso dottore che ha seguito Tacconi in queste settimane difficili, Andrea Barbanera, il direttore della Struttura di Neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria: “Il paziente è stato trasferito dalla Terapia Intensiva al reparto di Neurochirurgia. Ha acquisito l’autonomia respiratoria e un buon stato di vigilanza. Questo ci permette di essere più ottimisti: sarà necessario gestire alcune problematiche nel reparto di Neurochirurgia, ma possiamo ipotizzare il trasferimento presso una struttura di riabilitazione tra un paio di settimane.”

Il momento del malore, il racconto di Claudio Strocco

Claudio Strocco era con Tacconi nel momento in cui l’ex campione del calcio si è sentito male. Il 64enne era ospite della Giornate delle Figurine e aveva trascorso la serata al ristorante Da Mariuccia a Pratomorone: Ha trascorso una splendida serata in compagnia di Andrea, il figlio. Nessuno di noi poteva pensare in quel momento che potesse stare male. Ha cenato qui al ristorante. Ha mangiato leggero e gustato i nostri piatti. Stava bene e scherzava con tutti noi. Ha anche firmato le copie del libro e rilasciato alcune interviste. Poi, attorno all’ 1.30 è andato a riposare. Ha dormito nella nostra casa vacanze, qui a Tigliole. Ha detto di non sentirsi molto bene. Aveva mal di testa e ha chiesto un analgesico, poi è partito con il figlio per tornare ad Asti.” Da quel momento la situazione era andata peggiorando, fino a quando c’era stato il malore che aveva messo in apprensione tutta la famiglia dell’ex portiere della Juventus, famiglia che ora, dopo le notizie arrivate dall’ospedale, può tirare un bel sospiro di sollievo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli