Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    30.482,06
    -646,80 (-2,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

I "tagli" di Zhang: chi rischia di più l'addio all'Inter?

·1 minuto per la lettura

L'arrivo di circa 250 milioni da un fondo americano (OaktreeoBain Capital) non cambia i piani di Steven Zhang per l'Inter. L'obiettivo è di ridurre il costo del lavoro senza perdere competitività in campo. In questa situazione, chi rischia di lasciare il club nerazzurro nei prossimi mesi?

Steven Zhang | Lars Baron/Getty Images
Steven Zhang | Lars Baron/Getty Images

Stando alle informazioni delle ultime ore, Il Sole 24 Ore ha parlato di un veto del colosso di Nanchino alla cessione dei top player: in questo senso si potrebbe allora escludere un addio dei vari Lukaku e Lautaro Martinez, trascinatori a suon di gol verso lo scudetto, ma anche del treno Hakimi che ha rinnovato la fascia e l’anima italiana rappresentata dai giovani interisti Bastoni e Barella. Ovviamente offerte monstre permettendo.

L'Inter punterà a sbarazzarsi prima dei cartellini di chi non rientra nel progetto, come i vari Nainggolan, Joao Mario, Lazaro e Dalbert, ma allo stesso tempo punterà ad un abbassamento del monte ingaggi attraverso le cessioni di giocatori dallo stipendio alto e dal rendimento discutibile: in questo senso sono da monitorare le posizioni di Vidal e Sanchez che guadagnano 6,5 e 7 milioni l’anno anche se il loro apporto alla causa è stato minimo. Possibile cambio di aria anche per Vecino e Pinamonti, mentre le offerte per Brozovic, Erikens De Vrij o Skriniar saranno verosimilmente prese in considerazione solo se ritenute irrinunciabili.

Segui 90min su Facebook.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli