Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    33.212,96
    +575,77 (+1,76%)
     
  • Nasdaq

    12.131,13
    +390,48 (+3,33%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    115,07
    +0,98 (+0,86%)
     
  • BTC-EUR

    26.865,47
    -390,40 (-1,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    625,79
    -3,71 (-0,59%)
     
  • Oro

    1.857,30
    +3,40 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0739
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.158,24
    +100,40 (+2,47%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8497
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0271
    -0,0016 (-0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,3655
    -0,0046 (-0,33%)
     

Talent Garden investe in Creative Harbour, remote working in natura

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 apr. (askanews) - Talent Garden investe in Creative Harbour, startup italiana fondata nel 2020 specializzata nell'organizzazione di esperienze di co-living e co-learning per remote worker e aziende in luoghi immersi nella natura come Fuerteventura, Algarve, Tenerife e Valle d'Aosta. Non è stato reso noto l'ammontare dell'investimento di Talent Garden, ma l'obiettivo è accelerare la crescita di Creativi Harbour contribuendo a completarne il modello per rispondere al bisogno di formazione con formule innovative e attrattive.

"Siamo molto felici per la chiusura di questa partnership. Poter lavorare al fianco del più grande player europeo della digital education ci permetterà di fare un grande balzo nella definizione esperienze che offriamo", ha detto Simone Lattanzi, cofounder di Creative Harbour. Il modello di sviluppo, ha aggiunto, "non mira a fare di Creative Harbour una semplice agenzia di viaggio per nomadi digitali, ma un vero e proprio abilitatore di una trasformazione che permetta ai lavoratori digitali di abbracciare un nuovo modo di vivere e lavorare ricco di significato e di impatto".

Per il player europeo dell'edtech si apre la possibilità di "accompagnare una giovane realtà come Creative Harbour, nata proprio all'interno di Talent Garden, contribuendo ad accelerarne il percorso di crescita", ha spiegato Lorenzo Maternini, cofounder e vice presidente di Talent Garden. "Spazi di co-learning, intesi come evoluzione dei co-living e dei nuovi modelli di abitazione, sono diventati un modello sempre più popolare nel settore educativo. Come primo operatore europeo nel segmento della digital education, Talent Garden ha intercettato il nuovo trend e ne esplora le opportunità, aggiungendo alla formazione online e presso i nostri campus, la possibilità di partecipare a corsi in luoghi di grande fascino e attrazione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli