Italia markets close in 5 hours 47 minutes

Tangenti Atm, Giana: elementi patologici fra arrestati-fornitori

Lzp

Milano, 23 giu. (askanews) - Dall'ordinanza di arresto dei due dipendenti Atm, Paolo Bellini e Stefano Crippa, emerge una parte "patologica nel loro rapporto con i fornitori, quindi stiamo facendo un processo di auditing interno per verificare il rispetto delle procedure di tutte le operazioni seguite dai due soggetti, non solo di quelle indicate nell'ordinanza, per individuare eventuali comportamenti, oltre quelli di rilevanza penale, in contrasto con il nostro codice etico e valutare eventuali provvedimenti". Cos il dg di Atm Arrigo Giana, in audizione in commissione consiliare a Palazzo Marino.

Paolo Bellini, ha spiegato Giana, era un funzionario di quarto livello che si occupava di attivit manutentive dell'armamento (sistema di guida e sicurezza). Era una figura tecnica "senza poteri autonomi di spesa e decisionali perch non era un dirigente e non aveva procure". Anche l'altro funzionario di grado ancora pi basso, Stefano Crippa, svolgeva la medesima attivit nell'ambito dell'ingegneria dei processi di manutenzione. Erano figure tecniche che avevano rapporti ordinari per la gestione dei contratti con le controparti (aziende che ricevevano gli appalti).

"I due dipendenti sono stati sospesi e nulla verr loro dato in attesa di verificare se e quanti danni l'azienda ha subito a causa della loro condotta infedele. L'azienda parte lesa, stiamo valutando come tutelarci e come eventualmente recuperare i danni", ha concluso Giana.