Italia markets open in 16 minutes
  • Dow Jones

    34.838,16
    -97,31 (-0,28%)
     
  • Nasdaq

    14.681,07
    +8,39 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1878
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    32.309,53
    -1.488,17 (-4,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    931,25
    -29,65 (-3,09%)
     
  • HANG SENG

    26.113,37
    -122,43 (-0,47%)
     
  • S&P 500

    4.387,16
    -8,10 (-0,18%)
     

"Tassa Covid" sull'estate. Tutti i rincari ai danni dei consumatori

·2 minuto per la lettura
bolletta (Photo: PhotoAlto via Getty Images/PhotoAlto)
bolletta (Photo: PhotoAlto via Getty Images/PhotoAlto)

“I rincari sono sotto gli occhi di tutti e accomunano diversi settori. La sensazione che abbiamo è che sia stata applicata una sorta di ‘tassa Covid’ che grava sulle spalle dei consumatori”. Sono queste le parole di Giovanna Capuzzo, vicepresidente di Federconsumatori, la quale delinea ad HuffPost un quadro degli aumenti ai quali andremo incontro durante questa estate. “Stiamo raccogliendo segnalazione di rincari sui generi alimentari, come frutta e verdura di stagione, rincari in bar e ristoranti, nei servizi alla persona, nel settore dell’energia, in quello turistico e così via. La nostra preoccupazione è che si cerchi di rientrare così delle perdite avute durante la pandemia. Per questo, in molti casi, stiamo inviando segnalazioni alle autorità competenti”.

Ma quali sono i settori nei quali i rincari saranno più forti? Ne abbiamo raccolti alcuni.

Luce e gas

Scattano dal 1° luglio i rincari in bolletta per il prossimo trimestre. L’Arera, l’Authority per l’Energia, ha comunicato le nuove tariffe che rappresentano una vera e propria stangata per i consumatori: +9,9% per la luce e +15,3% per il gas. In una nota l’Arera spiega che “il forte aumento delle quotazioni delle materie prime – in continua crescita da inizio anno per la ripresa delle economie dopo i ribassi dovuti la pandemia – nonché la decisa crescita dei prezzi dei permessi di emissione di CO2, avrebbero portato ad un aumento di circa il 20% della bolletta dell’elettricità, se il governo non fosse intervenuto con un provvedimento di urgenza per diminuire la necessità di raccolta degli oneri generali in bolletta del prossimo trimestre”.

In termini di effetti finali per il prossimo trimestre, per l’elettricità la spesa per la famiglia-tipo nell’anno scorrevole (compreso tra il 1° ottobre 2020 e il 30 settembre 2021) sarà di cir...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli