Italia markets open in 5 hours 34 minutes
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.857,61
    +409,60 (+1,49%)
     
  • EUR/USD

    1,2086
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    41.584,62
    -361,02 (-0,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.376,24
    -11,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    0,00 (0,00%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     

Tecno-elettricisti e cyber-idraulici tra i lavori più richiesti in Italia nel post Covid

Alessandra Caparello
·1 minuto per la lettura

La pandemia cambia il mondo del lavoro italiano, stimando che nei prossimi 5 anni oscillerà tra 1,8 e 2 milioni di unità la domanda di nuovo impieghi delle piccole imprese. Ma quali saranno i lavori più richiesti nel dopo-Covid dalle piccole imprese italiane? A indicarli uno studio di Confartigianato- Unioncamere-Anpal citato da Repubblica secondo cui ad essere più richiesti saranno cyber-idraulici e tecno-elettricisti per case e elettrodomestici connessi, "meccatronici" (meccanici e elettrauti per la manutenzione delle nuove automobili), orafi, sarti e calzaturieri in grado di utilizzare stampanti 3D e foot scanner, artigiani delle costruzioni per la messa in sicurezza del patrimonio immobiliare, installatori e manutentori di parchi, giardini e aree verdi, riciclatori di rifiuti (in tessuti e arredamenti), produttori e manutentori di apparecchiature mediche ad alta precisione, animatori digitali per musei ed edizioni virtuali.