Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.608,54
    +674,41 (+1,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Telecom Italia invia disdetta a Huawei contratto Ran 5G in Italia - fonti

·2 minuto per la lettura
Logo Telecom Italia presso la sede dell'azienda a Milano

MILANO (Reuters) - Telecom Italia ha inviato a Huawei una lettera di disdetta per il contratto di fornitura di apparecchiature per costruire la parte Ran (Radio access network) della rete 5G dell'operatore di telefonia in Italia.

Lo hanno detto tre fonti a conoscenza della questione.

La perdita del contratto con Telecom Italia, uno dei maggiori clienti di Huawei in Europa, rappresenterebbe un duro colpo per il gigante tecnologico cinese, che ha già perso alcune forniture a favore delle rivali Nokia ed Ericsson.

Gli Stati Uniti hanno fatto pressioni sui Paesi alleati affinché mettano al bando le apparecchiature Huawei dalla rete 5G, citando rischi per la sicurezza. Huawei ha sempre respinto tali accuse.

Telecom Italia ha inviato una lettera informando Huawei dell'intenzione di annullare il contratto, ha detto una delle fonti, confermando quanto riportato stamane dal Sole 24 Ore.

Nessun commento da Telecom Italia e Huawei.

Telecom aveva inizialmente previsto di affidare il contratto a Huawei ed Ericsson, ma in seguito aveva coinvolto anche Nokia per condividere il contratto tra le tre società, avevano detto alcune fonti a Reuters lo scorso dicembre.

Ora, l'intero contratto sarà diviso tra Ericsson e Nokia, secondo due delle fonti.

L'Italia non ha imposto un divieto assoluto di utilizzo di Huawei nelle reti 5G, ma in base alla legislazione vigente può imporre condizioni rigorose sui contratti sul 5G che coinvolgono fornitori non Ue.

La mossa di Telecom Italia fa seguito ad una revisione della strategia di approvvigionamento sul mobile in Italia, inclusa un'analisi dei costi e dei benefici, ha riferito una delle fonti.

Telecom aveva già escluso Huawei dalla gara per la rete core 5G in Italia, dove vengono elaborati dati sensibili, non invitando l'azienda cinese a una gara d'appalto l'anno scorso.

(Elvira Pollina, tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)