Telecom Italia: rischio stallo nel prossimo Cda, maglia nera sul Ftse Mib

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
YPFL3.SA0,0000
TEF.MC11,800,05
TIAOF1,150,01

Vendite su Telecom Italia (Other OTC: TIAOF.PK - notizie) a Piazza Affari. Stando a quanto riportato questa mattina da La Repubblica, ci sarebbe un rischio via via crescente di uno stallo perdurante in occasione del Cda (Sao Paolo: YPFL3.SA - notizie) del colosso delle tlc il prossimo 6 dicembre. La causa risiederebbe nel fatto che la sottoscrizione dell'aumento di capitale da 2-3 miliardi nel gruppo delle telecomunicazione da parte di Naguib Sawiris sarebbe subordinata al fatto che la rete di accesso non venga scorporata. Il presidente Franco Bernabè starebbe quindi valutando in alternativa allo spin-off una separazione più leggera che lascerebbe aperta la possibilità di ingresso dell'imprenditore egiziano nel capitale di Telecom (Xetra: 882336 - notizie) . Il giornale però fa riflettere sul fatto che Sawiris non sarebbe disposto a pagare prezzi molto diversi dai prezzi di Borsa e dall'altro canto Mediobanca (EUREX: 574959.EX - notizie) , Generali (EUREX: ASGF.EX - notizie) e Telefonica (Madrid: TEF.MC - notizie) non accetterebbero aumenti di capitale sotto i prezzi di carico a quota 1,5 euro. "Nel complesso il cda di Telecom è ancora in una fase in cui ha alcune opzioni fra cui scegliere e questo è un elemento moderatamente positivo", commenta Equita nella nota odierna. Il titolo indoss ala maglia nera con un ribasso dell'1,94% a 0,682 euro.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito