Italia markets close in 2 hours 5 minutes
  • FTSE MIB

    21.851,12
    -237,24 (-1,07%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,02 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,20
    -0,07 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    28.549,01
    +1.059,29 (+3,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    696,66
    +19,76 (+2,92%)
     
  • Oro

    1.864,00
    +7,80 (+0,42%)
     
  • EUR/USD

    1,2148
    -0,0027 (-0,22%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.566,09
    -36,32 (-1,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8878
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0776
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,5447
    -0,0052 (-0,34%)
     

Telecom Italia sbanda fino a -4%, attesa per decisione Enel su Open Fiber

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

Finale di seduta in forte affanno per Telecom Italia. Il titolo della maggiore tlc italiana segna -3,82% a 0,3722 euro, peggior titolo di tutto il Ftse Mib. Nessuna notizia in particolare su TIM che attende però quanto emergerà dal cda odierno di Enel, che potrebbe decidere circa il destino della quota detenuta in Open Fiber. Enel dovrebbe avviare un processo per vendere tutta o parte della sua partecipazione nella società di banda larga veloce a Macquarie. L'idea sarebbe di cedere il 40% a Macquarie e il resto a CDP. Secondo quanto riporta l'agenza Reuters, la valutazione fatta da Macquarie a settembre è di 7,3 miliardi. La vendita da parte di Enel della sua partecipazione potrebbe aprire la strada al piano per fondere Open Fiber con la rete TIM dell'ultimo miglio per creare una rete unica. "L'implementazione della rete unica potrebbe aiutare a superare il divario digitale, un problema che sta diventando sempre di più rilevante oggi, viste le misure restrittive C-19 in vigore: avere CDP come azionista di maggioranza di Open Fiber può facilitare il processo", rimarca Mediobanca Securities che vede tale evoluzione come favorevole per TIM.