Italia markets close in 2 hours 27 minutes
  • FTSE MIB

    24.443,05
    -275,76 (-1,12%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,93 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,94 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.162,83
    -120,20 (-0,42%)
     
  • Petrolio

    74,49
    -1,79 (-2,35%)
     
  • BTC-EUR

    15.487,56
    -451,14 (-2,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    379,82
    -2,84 (-0,74%)
     
  • Oro

    1.755,00
    +1,00 (+0,06%)
     
  • EUR/USD

    1,0455
    +0,0050 (+0,48%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.297,94
    -275,64 (-1,57%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.931,50
    -30,91 (-0,78%)
     
  • EUR/GBP

    0,8668
    +0,0073 (+0,85%)
     
  • EUR/CHF

    0,9860
    +0,0023 (+0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,4059
    +0,0154 (+1,11%)
     

Telecom Italia, utili in calo, aumenta debito netto

Il logo Tim nella sua sede centrale

MILANO (Reuters) - Telecom Italia ha comunicato ieri sera di aver chiuso il terzo trimestre con un Ebitda After Lease in calo dell'11,2%, a causa della contrazione dei ricavi nazionali che ha superato i tagli dei costi che ha superato i tagli dei costi e il contributo della controllata brasiliana.

La maggiore compagnia telefonica italiana ha registrato un Ebitda-Al (utili al netto di interessi, imposte, ammortamenti e leasing) di 1,31 miliardi di euro nel periodo luglio-settembre.

Il dato è in linea con il consensus degli analisti fornito dalla società e in calo rispetto agli 1,48 miliardi di euro di un anno fa.

I ricavi in Italia, dove l'ex monopolio telefonico realizza la maggior parte del fatturato, sono scesi del 5,3% a 2,92 miliardi di euro, in linea con le attese.

Nel confermare le previsioni per l'anno in corso, Tim ha detto che l'Ebitda-Al calerà di una percentuale "low teens".

Il debito netto adjusted è aumentato del 15% rispetto all'anno precedente a 25,5 miliardi di euro alla fine di settembre.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)