Italia markets open in 2 hours 10 minutes
  • Dow Jones

    30.946,99
    -491,31 (-1,56%)
     
  • Nasdaq

    11.181,54
    -343,06 (-2,98%)
     
  • Nikkei 225

    26.727,48
    -321,99 (-1,19%)
     
  • EUR/USD

    1,0511
    -0,0014 (-0,14%)
     
  • BTC-EUR

    19.329,19
    -567,37 (-2,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    440,23
    -9,83 (-2,18%)
     
  • HANG SENG

    22.053,86
    -365,11 (-1,63%)
     
  • S&P 500

    3.821,55
    -78,56 (-2,01%)
     

Telefoni Apple e Android violati da spyware italiano - Google

Il logo di Google a Mountain View, California

SAN FRANCISCO (Reuters) - Gli strumenti di hacking di un'azienda italiana sono stati utilizzati per violare alcuni smartphone Apple e Android in Italia e Kazakistan.

Lo ha reso noto Google ieri.

Rcs Lab, che ha sede a Milano e il cui sito web annovera tra i clienti alcune forze dell'ordine europee, ha sviluppato strumenti per spiare i messaggi privati e i contatti dei dispositivi presi di mira, secondo il comunicato.

Le autorità di regolamentazione europee e statunitensi stanno valutando nuove norme sulla vendita e l'importazione di spyware.

"Questi fornitori permettono la proliferazione di strumenti di hacking pericolosi e armano i governi che non sarebbero in grado di sviluppare queste capacità internamente", ha detto Google.

I governi di Italia e Kazakistan non hanno rilasciato commenti al riguardo. Un portavoce di Apple ha detto che l'azienda ha revocato tutti gli account e i certificati noti associati a questa campagna di hacking.

Rcs Lab ha affermato che i suoi prodotti e servizi sono conformi alle norme europee e aiutano le forze dell'ordine a indagare sui crimini.

"Il personale di Rcs Lab non è esposto, né partecipa ad alcuna attività condotta dai clienti interessati", ha comunicato a Reuters in un'e-mail, aggiungendo di condannare qualsiasi utilizzo improprio dei suoi prodotti.

Google ha detto di aver preso provvedimenti per proteggere gli utenti del suo sistema operativo Android e di averli avvisati dello spyware.

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli