Italia Markets open in 8 hrs 18 mins

Terna, Ferraris: istituzioni-aziende collaborano per sostenibilità -2-

Vis

Cepagatti (Pescara), 15 nov. (askanews) - L'AD ha poi affermato che "mai come oggi infatti è necessario mettere a punto modelli di leale collaborazione col sistema degli enti locali, per condividere anticipatamente scelte tecnologiche e progettuali. L'interconnessione Italia-Montenegro è un'eccellenza tecnologica: con una lunghezza complessiva di 445 km, di cui 423 in cavo sottomarino e una profondità massima di 1200 metri, interrato sino a 700 metri, collega le stazioni di conversione di Cepagatti in Italia e Lastva/Kotor in Montenegro.

Per ogni stazione sono presenti 7 trasformatori di conversione di oltre 420 tonnellate ciascuno, 4 reattori, 6 sistemi filtro, 6 edifici per ciascuna stazione con un'altezza fino a 24 metri, in un'area di circa 7 ettari ciascuna, e un convertitore per ciascuna sala valvole.La realizzazione dell'opera ha richiesto oltre 600 giorni di survey marina, 60 giorni di posa e 140 giorni di protezione. Tutto ciò per un cavo di 15 cm diametro ed un peso di circa 44 kg/metro.Oggi inauguriamo il primo polo da 600 MW di un elettrodotto che, con anche il secondo polo, avrà una capacità di trasporto in corrente continua fino a 1.200 MW sia in importazione che in esportazione. La potenza di scambio nella prima fase del progetto (600 MW) è pari al fabbisogno annuale di ben oltre un milione di famiglie: siamo davvero onorati di contribuire a questo.Ci tengo al tal fine a sottolineare che l'inaugurazione di grandi opere infrastrutturali costituisce sempre un'iniezione di fiducia ed un momento di orgoglio, non solo per chi è stato direttamente coinvolto nella sua realizzazione, ma per il Paese, per le Istituzioni e per le comunità territoriali. A tal riguardo, l'investimento totale in capo a Terna è pari a oltre un miliardo di euro e, come per tutte le grandi opere, genera un effetto positivo sul Pil e sull'occupazione locale. Lato Italia, sono state coinvolte 80 imprese di cui 50 appartenenti alla Regione Abruzzo (62%) per circa 100 presenze medie giornaliere. Lato Montenegro, 44 imprese con 80 presenze medie giornaliere di lavoratori coinvolti".