Italia markets close in 1 hour 3 minutes
  • FTSE MIB

    22.463,55
    -187,23 (-0,83%)
     
  • Dow Jones

    31.254,30
    +65,92 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    13.510,82
    +53,57 (+0,40%)
     
  • Nikkei 225

    28.756,86
    +233,60 (+0,82%)
     
  • Petrolio

    53,06
    -0,25 (-0,47%)
     
  • BTC-EUR

    26.111,00
    -1.543,11 (-5,58%)
     
  • CMC Crypto 200

    632,72
    -47,18 (-6,94%)
     
  • Oro

    1.865,70
    -0,80 (-0,04%)
     
  • EUR/USD

    1,2173
    +0,0058 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    3.858,96
    +7,11 (+0,18%)
     
  • HANG SENG

    29.927,76
    -34,71 (-0,12%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.620,15
    -3,89 (-0,11%)
     
  • EUR/GBP

    0,8859
    -0,0007 (-0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0769
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,5340
    +0,0050 (+0,33%)
     

Terna: a luglio consumi energia elettrica in calo del 7% in Italia

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Calano a luglio i consumi di energia elettrica in Italia. Secondo quanto rilevato da Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, la domanda di elettricità in Italia è stata di 29 miliardi di kWh, in diminuzione del 7% rispetto allo stesso mese del 2019. Questo valore è stato ottenuto con lo stesso numero di giorni lavorativi (23) e una temperatura media mensile inferiore di 0,9°C rispetto a luglio dello scorso anno. A luglio la riduzione dei consumi, spiega la società, ha risentito in maniera minore rispetto ai mesi precedenti dell’impatto delle misure introdotte per far fronte all’emergenza sanitaria da Covid-19, mostrando graduali segnali di ripresa. Il dato destagionalizzato e corretto dagli effetti di calendario e temperatura porta ad un decremento più contenuto (-5,9%). La domanda dei primi sette mesi del 2020 ha mostrato, invece, una contrazione dell’8,6% rispetto al corrispondente periodo del 2019. In termini rettificati il dato resta sostanzialmente invariato (-8,4%). Nei primi sette mesi dell’anno le fonti rinnovabili hanno coperto complessivamente il 40% della domanda elettrica, rispetto al 35,7% del corrispondente periodo del 2019.