Italia Markets open in 8 hrs 47 mins

Terna e Snam sotto la lente dei broker: quale dei due preferire?

Davide Pantaleo
 

Dopo aver archiviato la prima sessione entrambi in calo, quest'oggi Snam (Amsterdam: QE6.AS - notizie) e Terna (Amsterdam: TX6.AS - notizie) hanno imboccato strade diverse. Snam, dopo la flessione di ieri di oltre un punto percentuale, ha continuato a perdere terreno oggi, fermandosi a 3,966 euro, a poca distanza dai minimi intraday, con un calo dell'1,59% e oltre 11 milioni di azioni scambiate, al di sopra della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 8,7 milioni di pezzi. 

Si è difeso meglio Terna che, dopo aver ceduto poco meno dell'1% ieri, ha terminato le contrattazioni sulla parità oggi a 4,804 euro, con circa 6,4 milioni di azioni trattate, anche in questo caso sopra la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 5,7 milioni di pezzi.  

Terna promosso da Kepler Cheuvreux

Terna quest'oggi è riuscito a mantenersi a galla beneficiando della promozione di Kepler Cheuvreux che ha migliorato il giudizio sul titolo da "reduce" a "hold", con un prezzo obiettivo invariato a 4,9 euro. 

Gli analisti mantengono un atteggiamento improntato alla cautela in attesa del prossimo catalizzatore per Terna in agenda a marzo, quando sarà presentato il nuovo piano industriale. 

Il broker riguarda che l'attuale guidance per il 2017 prevede ricavi pari a 2,25 miliardi di euro, a fronte di un utile per azione di 0,34 euro e di un'Ebitda pari a 1,58 miliardi di euro. Indicazioni in linea con quelle del consensus e di Kepler Cheuvreux, i cui esperti evidenziano che l'attuale politica del dividendo di Terna indica una crescita annua del 3%, mentre le loro attese già includono un +5%. 

Gli analisti preferiscono Snam

Kepler Cheuvreux ai prezzi attuali conferma la sua preferenza per Snam rispetto a Terna, tanto che sul primo titolo oggi ha ribadito il rating "buy", con un target price a 4,5 euro. Il broker prevede un potenziale upside del 10% e un rendimento del dividendo pari al 5,3% per il 2017. 

A scommettere su Snam è anche il Credit Suisse (IOB: 0QP5.IL - notizie) che poco prima delle festività natalizie ha riservato una promozione al titolo, con un cambio di strategia da "neutral" ad "outperform" e un fair value alzato a 4,2 a 4,6 euro. La banca elvetica ritiene che Snam rappresenti la migliore opportunità di acquisto nel settore di riferimento, e gli analisti hanno spiegato che la revisione della valutazione è stata decisa per tenere conto del recente calo dei rendimenti. 

Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) resta cauta su Terna

E' improntato alla cautela invece il giudizio espresso su Terna da Mediobanca Securities, che mantiene fermo il rating "neutral", con un prezzo obiettivo a 4,8 euro. La conferma giunge dopo che Quotidiano Energia ha fatto sapere che Terna ha assegnato capacità per il servizio di interrompibilità a 3.553 MW per il periodo 2018-2020 su 3.900 MW autorizzato dall'Aeegs, l'autorità italiana per l'energia elettrica.  

 

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online