Italia markets close in 7 hours 42 minutes
  • FTSE MIB

    26.828,04
    +329,97 (+1,25%)
     
  • Dow Jones

    35.227,03
    +646,95 (+1,87%)
     
  • Nasdaq

    15.225,15
    +139,68 (+0,93%)
     
  • Nikkei 225

    28.455,60
    +528,23 (+1,89%)
     
  • Petrolio

    70,77
    +1,28 (+1,84%)
     
  • BTC-EUR

    45.420,02
    +2.314,86 (+5,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.328,25
    +68,09 (+5,40%)
     
  • Oro

    1.783,80
    +4,30 (+0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,1289
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.591,67
    +53,24 (+1,17%)
     
  • HANG SENG

    23.983,66
    +634,28 (+2,72%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.216,25
    +79,14 (+1,91%)
     
  • EUR/GBP

    0,8500
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0422
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    -0,0049 (-0,34%)
     

Terza dose vaccino covid, ok Fda a 'mix' fra vaccini diversi

·1 minuto per la lettura

Terza dose di vaccino anti covid, la Food and Drug Administration statunitense ha dato il suo ok al 'mix' di vaccini autorizzati (Pfizer, Moderna e Johnson & Johnson) per la dose 'booster'. In sostanza, arriva il via libera al richiamo con uno qualsiasi dei tre vaccini, a prescindere da quale sia stato assunto per la prima e seconda dose (nel caso di J&J monodose).

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha autorizzato le dosi di richiamo di entrambi i vaccini Covid-19 prodotti da Moderna e Johnson & Johnson e ha anche affermato che uno qualsiasi dei tre vaccini autorizzati potrebbe essere utilizzato come richiamo in un approccio "mix and match", si legge in una nota. La Fda poi ha dato il via libera ali richiami del vaccino di Moderna per le persone completamente vaccinate almeno sei mesi fa che hanno almeno 65 anni o che hanno almeno 18 anni e che sono ad alto rischio di Covid-19 grave o hanno frequenti esposizioni professionali al Covid-19.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli