Italia markets close in 1 hour 51 minutes
  • FTSE MIB

    23.032,41
    -51,14 (-0,22%)
     
  • Dow Jones

    31.432,20
    +40,68 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    13.312,66
    -46,13 (-0,35%)
     
  • Nikkei 225

    29.559,10
    +150,93 (+0,51%)
     
  • Petrolio

    60,74
    +0,99 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    42.406,36
    +1.460,47 (+3,57%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.020,82
    +32,73 (+3,31%)
     
  • Oro

    1.711,70
    -21,90 (-1,26%)
     
  • EUR/USD

    1,2060
    -0,0028 (-0,23%)
     
  • S&P 500

    3.863,56
    -6,73 (-0,17%)
     
  • HANG SENG

    29.880,42
    +784,56 (+2,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.708,16
    +0,44 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8636
    -0,0021 (-0,24%)
     
  • EUR/CHF

    1,1063
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,5241
    -0,0030 (-0,20%)
     

Tesla avrà una rivale in Borsa, si chiama Rivian

Gaia Terzulli
·2 minuto per la lettura
Tesla avrà una rivale in Borsa, si chiama Rivian
Tesla avrà una rivale in Borsa, si chiama Rivian

Fondata nel 2009 da Robert Scaringe, la startup produce i furgoni elettrici su cui punta Amazon per azzerare le emissioni di gas serra entro il 2030

La corsa di Tesla in Borsa è inarrestabile, ma presto potrebbe venire intralciata da nuovi concorrenti. Uno di questi è il furgone elettrico targato Rivianstartup fondata nel 2009 dall’attuale ad, Robert R. J. Scaringe – che oggi ha sedi negli Stati Uniti, in California e nel Regno Unito.

IL DEBUTTO IN BORSA

Nel 2017 la società annunciò che avrebbe prodotto un modello di pick-up e uno di suv, entrambi elettrici e adatti sia alla guida su strada che a quella fuoristrada. Gli Stati Uniti potrebbero essere il primo Paese a sperimentare le nuove tipologie di veicoli tra giugno e agosto 2021. E Rivian, secondo fonti accreditate, sarebbe pronta anche al debutto in Borsa, previsto per quest’anno o per il 2022 con una valutazione di oltre 50 miliardi di dollari.

L'INVESTIMENTO DI AMAZON

Obiettivo a cui l’azienda può guardare grazie agli investimenti maturati in questi anni. Primo tra tutti, quello di Amazon, del valore di 700 milioni di dollari. Il colosso di Jeff Bezos punta sull’elettrico per rendere il più possibile sostenibile la sua attività e mira a effettuare metà delle consegne previste da qui al 2030 senza produrre emissioni di gas a effetto serra. Per farlo intende usare i 100.000 furgoni Rivian ordinati nel 2019, i primi dei quali entreranno in produzione nello stabilimento di Normal, nell’Illinois. Amazon prevede di completare le consegne entro il 2024.

GLI ALTRI INVESTIMENTI

Un altro importante investimento sui veicoli di Scaringe è arrivato da Ford per un valore di 500 milioni di dollari. Ancor più consistente quello dell’azienda statunitense T. Rowe Price, che secondo Reuters ha investito 2,65 miliardi di dollari nella startup per avviare la produzione di due modelli, il pick-up R1T e il suv R1S.