Italia markets open in 4 hours 29 minutes
  • Dow Jones

    30.960,00
    -36,98 (-0,12%)
     
  • Nasdaq

    13.635,99
    +92,93 (+0,69%)
     
  • Nikkei 225

    28.641,13
    -181,16 (-0,63%)
     
  • EUR/USD

    1,2146
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    26.302,65
    -353,51 (-1,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    645,31
    -31,59 (-4,67%)
     
  • HANG SENG

    29.573,95
    -585,06 (-1,94%)
     
  • S&P 500

    3.855,36
    +13,89 (+0,36%)
     

Thauvin in, Calhanoglu out: il Milan ci perde o ci guadagna?

Niccolò Mariotto
·2 minuto per la lettura

Il Milan piomba su Florian Thauvin. Il direttore tecnico rossonero Maldini in una recente intervista alla stampa francese ha ammesso l'interesse nei confronti dell'esterno offensivo dell'OM il cui contratto è in scadenza il prossimo 30 giugno del 2021 dichiarando che si tratta di un'interessante opportunità di mercato. Da qui a dire che il giocatore è già in pugno del Diavolo ce ne vuole ma il classe '93 potrebbe essere effettivamente un ottimo rinforzo per la squadra di Pioli.

Florian Thauvin | Alex Caparros/Getty Images
Florian Thauvin | Alex Caparros/Getty Images

Mancino naturale, Thauvin è un esterno offensivo che all'occorrenza può giocare come trequartista a ridosso delle punte. Da un punto di vista strettamente dunque si può affermare che il giocatore classe 1993 ha le stesse caratteristiche di Hakan Calhanoglu del quale potrebbe prendere il posto nel Milan a partire dal prossimo anno: il fantasista turco è in scadenza di contratto a fine stagione e al momento la trattativa per il rinnovo è ferma ad un punto morto con i rossoneri che rischiano di perderlo a zero in vista di giugno.

Ma se Calhanoglu andasse effettivamente via e Thauvin lo rimpiazzasse, il Milan ci guadagnerebbe o ci perderebbe? Non ce ne voglia il francese ma ci perderebbe: nonostante Calhanoglu al momento sia in un momento non proprio felice dal punto di vista del rendimento, il turco è un giocatore superiore al classe '93 del Marsiglia. Nel finale della passata stagione e all'inizio di quella attuale l'ex Leverkusen ha dimostrato sul campo le sue immense qualità trascinando i rossoneri insieme ad Ibra, il suo eventuale addio si farebbe sentire non poco.

Hakan Calhanoglu | Francesco Pecoraro/Getty Images
Hakan Calhanoglu | Francesco Pecoraro/Getty Images

Thauvin è senza dubbio un ottimo giocatore, tra i migliori in rosa nel Marsiglia, ma come detto non al livello di Calhanoglu. I due giocatori si somigliano ma dal punto di vista del rendimento e del riuscire a essere decisivi il turco al momento è nettamente superiore al collega. Se si presentasse per davvero l'opportunità di acquistarlo a parametro-zero il Milan farebbe indubbiamente bene a fare un tentativo a patto però di tenersi stretto Calhanoglu.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.