TI Media recupera per le voci sul debito

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
TME.MI0,00
TIT.MI0,7675+0,0095
CAI.MI3,542+0,054

Dopo il forte calo di ieri Telecom Italia Media (Milano: TME.MI - notizie) recupera nettamente terreno a Piazza Affari (+5,05% a 0,1664 euro) con già lo 0,94% del capitale passato di mano. L'azione beneficia delle indiscrezioni secondo cui la controllante Telecom Italia (Milano: TIT.MI - notizie) (-0,96% a 0,616 euro) cancellerebbe tutto il proprio credito nei confronti della società per facilitare la cessione di La7, per cui sono in corso negoziazioni esclusive con Cairo Communication (Milano: CAI.MI - notizie) (+2,70% a 2,97 euro).

L'operazione permetterebbe quindi al gruppo media di passare liquidità alla rete tv per un importo sotto i 100 milioni di euro. Se la notizia fosse confermata, per gli analisti di Kepler, citati dall'agemnzia MF-DowJones, sarebbe molto positiva per TI Media in quanto taglierebbe il debito, attualmente di 260 milioni di euro.

"In ogni caso restiamo scettici sulla cancellazione dell'intera esposizione a TI Media in quanto l'obiettivo principale di Telecom Italia è la riduzione del suo elevato debito, pari a 28,3 miliardi a fine 2012", aggiungono gli esperti, che su TI Media mantengono una raccomandazione reduce con target price a 0,08 euro, invece su Telecom Italia il giudizio è buy con un prezzo obiettivo a 1 euro.

Appare certo ormai che Cairo comprerà La7 a un prezzo simbolico . Non è altrettanto chiaro il contributo in denaro che potrebbe essere fornito da TI Media per coprire le perdite 2013 e i costi di ristrutturazione . "La cessione a un prezzo molto basso è stata ampiamente prevista, considerando i dati finanziari deboli della società. Il punto chiave della trattativa resta la dimensione effettiva del contributo in denaro: secondo la stampa, Cairo potrebbe ricevere fino a 90 milioni di euro al netto dei crediti", commentano gli analisti di Banca Akros.

Comunque, ora che la storia speculativa è quasi finita, "ci aspettiamo che l'azione converga verso il suo valore fondamentale", prevedono gli analisti di Banca Akros. "Supponendo che i multipliex valgano 350 milioni di euro, anche in assenza di un contributo in denaro a Cairo, e che MTV valga 30 milioni di euro, non riusciamo a giustificare un fair value superiore a 10 centesimi di euro", nuovo target price di Banca Akros, rivisto da 0,13 euro (confermato il rating reduce).

Azioni in evidenza

  • Riflettori su Piazza Affari
    Riflettori su Piazza Affari
    NomePrezzoVar.% Var.
    0,000,00%
    FNC.MI
    12,46+0,30+2,47%
    UCG.MI
    2,19+0,11+5,49%
    ISP.MI
    15,080,000,00%
    BMPS.MI
    0,7675+0,0095+1,25%
    TIT.MI
    14,36+0,06+0,42%
    ENI.MI
    4,06+0,06+1,50%
    ENEL.MI
    3,88+0,04+0,99%
    MS.MI
    0,000,00%
    F.MI

Titoli caldi

  •  
    Ultime quotazioni consultate
    Nome Prezzo Variazione Var. %Grafico 
    I codici visualizzati più di recente compaiono automaticamente in questo spazio usando questo campo ricerca:
    È necessario abilitare i cookie del browser per visualizzare le ultime quotazioni.
  • Notizie sulle quotazioni recenti

    •  
      Accedi per visualizzare le quotazioni nei tuoi portafogli.