Italia markets open in 14 minutes
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • EUR/USD

    1,1862
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    10.792,45
    +1.463,04 (+15,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,66
    +11,77 (+4,81%)
     
  • HANG SENG

    24.801,84
    +47,42 (+0,19%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     

Tifosi senza mascherine: società italiana richiude lo stadio

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
CREMONA, ITALY - OCTOBER 27:  US Cremonese fans light flares during the Serie B match between US Cremonese and Frosinone Calcio at Stadio Giovanni Zini on October 27, 2019 in Cremona, Italy.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

I tifosi non hanno rispettato il distanziamento sugli spalti e non hanno indossato la mascherina nel corso del match, ecco allora che la Cremonese ha deciso di punire il comportamento dei propri sostenitori “richiudendo” lo stadio Zini.

La decisione, presa dalla società grigiorossa dopo la gara interna contro il Cittadella, è stata annunciata dalla stesso club di Serie B che tramite un comunicato ha spiegato che la partita di Coppa Italia contro l’Arezzo, prevista mercoledì 30 settembre, sarà a porte chiuse.

VIDEO - Gattuso sui tifosi: “1000 o zero? Cambia poco”

"Preso atto elle criticità emerse nel corso della gara di campionato Cremonese-Cittadella relative al rispetto del mantenimento del posto assegnato agli spettatori all'interno dell'impianto sportivo e sull'uso obbligatorio della mascherina per l'intera durata dell'evento come previsto dall'ordinanza regionale n.610, in accordo con le autorità competenti si ritiene opportuno che la partita di Coppa Italia Cremonese-Arezzo del 30 settembre sia disputata a porte chiuse.

Stando a quanto riferito dal club lombardo la decisione è stata presa per poter organizzare nei minimi dettagli un piano operativo da attuare dalla prossima gara di campionato in programma allo Zini, con lo scopo di tutelare al meglio la salute di tifosi e tesserati della Cremo.

Nonostante il ritorno sugli spalti, seppur momentaneo e a ranghi ridotti, il club cadetto non è riuscito ad iniziare bene il campionato: contro il Cittadella è arrivata la sconfitta per 0-2.