Italia markets open in 2 hours 4 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.393,79
    -269,71 (-0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,2026
    -0,0033 (-0,28%)
     
  • BTC-EUR

    40.646,44
    +1.604,98 (+4,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    979,81
    -6,84 (-0,69%)
     
  • HANG SENG

    29.009,58
    -442,99 (-1,50%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Tim chiude il 2020 con un utile netto in rialzo a 7,2 miliardi e ricavi in calo a 15,805 miliardi

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Tim ha concluso il 2020 con un utile netto di 7,2 miliardi di euro, rispetto ai 916 milioni di euro nell'esercizio 2019. Il risultato dell'esercizio 2020 - si legge nel comunicato - beneficia anche dell'iscrizione di imposte differite attive conseguenti al riconoscimento fiscale di maggiori valori iscritti in bilancio ai sensi del DL 104/2020 art. 110, co. 8 e 8 bis (5.877 milioni di euro). Beneficia altresì del positivo effetto fiscale per le minori imposte di esercizi precedenti, che si generano a seguito del ruling firmato il 3 agosto 2020 con l'Agenzia delle Entrate per l'applicazione dell'agevolazione del 'patent box' nelle dichiarazioni dei redditi e Irap di TIM S.p.A. degli esercizi 2015 – 2019 (299 milioni di euro). I ricavi totali del Gruppo TIM dell'esercizio 2020 ammontano a 15,805 miliardi di euro, -12,1% rispetto all'esercizio 2019 (17,974 miliardi di euro); la variazione organica dei ricavi totali è pari a –6,4%.